Nel corso dell’intervista rilasciata a Radio 1 durante “Sabato Sport“, il presidente Walter Mattioli è tornato anche sul tema delle separazioni della SPAL da Leonardo Semplici e Davide Vagnati su sollecitazione del conduttore Giuseppe Bisantis.

Il divorzio da Semplici probabilmente è stato un errore anche mio fatto l’estate scorsa, perché forse l’allenatore si aspettava qualcosa di diverso da me. Ma qui l’obiettivo rimane sempre la salvezza. Il tredicesimo posto aveva fatto pensare alla possibilità di fare qualcosa in più, ma i mezzi per andare oltre non ci sono. Dobbiamo sempre puntare alla salvezza. Vagnati è un dirigente molto, molto, bravo: tra i migliori in Italia, oltre che tra i più giovani. E’ un ragazzo preparato e ambizioso e giustamente vuole scalare le classifiche. Le sue ambizioni sono legittime e ora è andato al Torino per arrivare a cose più importanti. La nostra è una famiglia sportiva dove si cresce senza grandi pressioni, ma chi ha ambizioni è giusto che le segua“.

Per quanto ci riguarda – ha proseguito Mattioli – continuiamo a programmare e per quanto riguarda il ds il sostituto di Vagnati arriverà a giorni. Abbiamo trascorso due mesi sofferti, ma comunque abbiamo proseguito nel nostro lavoro per farci trovare pronti alle sfide future. Al posto di Semplici abbiamo preso Di Biagio che è un tecnico giovane, di carattere e preparatissimo: ha portato cambiamenti di cui siamo molto contenti“.



Leaderboard Derby 2019
Leaderboard nuovo MyEs