Altri due minuti e la SPAL avrebbe scritto la storia, battendo per la prima volta il Milan al “Mazza” in serie A e riaprendo la lotta per la salvezza con una vittoria fondamentale. Invece uno sfortunato autogol di Vicari ha inflitto un colpo durissimo al morale dei biancazzurri, in grado di portarsi sul 2-0 nel primo tempo contro i più quotati avversari.

Dopo un avvio un po’ incerto gli uomini di Di Biagio hanno assestato un uno-due straordinario grazie alla furbizia di Valoti in mischia e al genio di Floccari che ha infilato Donnarumma da più di 25 metri. Poi un intervento inspiegabile di D’Alessandro su Hernandez ha provocato l’espulsione dell’esterno spallino, complicando le cose. Nella ripresa, con problemi muscolari a raffica (Valoti, Bonifazi, Fares, parzialmente Letica) e Di Biagio espulso per proteste il Milan ha trovato il gol della speranza con Leao per gentile concessione di Tomovic. La trincea biancazzurra ha retto fino al 94′, quando Saelemaekers ha disegnato un traversone rasoterra che Vicari ha deviato nella propria porta nel tentativo di scongiurare l’arrivo di Ibrahimovic.

Una beffa terribile, con la SPAL che ora dovrà giocarsi tutto nello scontro di domenica prossima a Marassi contro la Sampdoria (ore 19.30).

Azioni salienti primo tempo

4’: Paquetà centra lo specchio dal limite, Letica è ben posizionato e blocca la palla.
13’: SPAL in vantaggio! Sugli sviluppi di un corner il pallone carambola sui piedi di Dabo, che serve Valoti al centro dell’area: il numero otto controlla, si gira e beffa Donnarumma piazzandola nell’angolino basso.
17’: Letica si allunga per togliere dallo specchio il piatto destro di Calhanoglu, ottimo intervento!
23’: Saelemaekers calcia di potenza da centro area senza trovare la porta, sfera che sbatte contro i tabelloni pubblicitari.
30’: Raddoppio spettacolare della SPAL! Sergio Floccari vede Donnarumma fuori posizione e ne approfitta spedendo il pallone in porta, al volo, dai trenta metri. Assist di Dabo con una sponda aerea.
33’: Paquetà brucia Bonifazi con una finta e calcia, ma trova ancora uno splendido Letica a dirgli di no!
37’: Theo Hernandez crossa, Calhanoglu stoppa dopo il velo di Saelemaekers e segna. Ma Pairetto al VAR richiama Mariani, che annulla il gol per un fuorigioco millimetrico di Rebic (che aveva partecipato all’azione).
43’: D’Alessandro colpisce Theo Hernandez con un intervento inutile e pericoloso: ancora una volta Mariani viene richiamato al VAR e non può fare altro che estrarre il cartellino rosso. SPAL in dieci.
45’+2’: Theo Hernandez prova a piazzarla da fuori area, il pallone si impenna sopra la traversa.

Azioni salienti secondo tempo

5’: Paquetà tenta il tiro di collo, ma Letica è in serata e gli intercetta anche questa.
9’: Ci prova ancora il brasiliano del Milan: rasoterra dalla sinistra, fermato dai guantoni di Letica.
11’: Miracolo di Vicari! Rebic schiaccia il pallone in porta colpendolo di testa, il centrale biancazzurro intercetta il pallone a pochi metri dallo specchio.
18’: Leao, disturbato da Vicari, appoggia il pallone a Rebic: la punta ci mette solo tanta potenza e spreca calciando in curva Est.
25’: Dalla fascia arriva un ottimo pallone per Ibrahimovic, che stacca di testa trovando solo il fondo.
27’: Calhanoglu insidia la difesa spallina con un rasoterra che da brividi che finisce a pochi centimetri dal palo esterno dopo una leggera deviazione.
31’: Guizzo di Strefezza, che dribbla le maglie rossonere ed arriva al tiro: Donnarumma è ben posizionato e para la conclusione senza indugi.
35’: Accorcia le distanze il Milan! Leao intercetta una deviazione maldestra di Tomovic e piazza il pallone alle spalle di Letica.
41’: Ibrahimovic prova a centrare il sette da calcio di punizione, ma il pallone si spegne sul fondo
45’+4′: Pareggio del Milan! Saelemaekers crossa per Ibrahimovic, Vicari arriva in anticipo ma sorprende Letica e mette a segno un autogol clamoroso. 2-2 al Mazza.

SPAL-MILAN 2-2 (p.t. 2-2)

SPAL (4-4-2): Letica; Tomovic, Vicari (dal 31’ s.t. Strefezza), Bonifazi (dal 22’ s.t. Salamon), Sala; D’Alessandro, Valdifiori, Dabo (dal 37’ s.t. Cionek), Valoti (dal 1’ s.t. Fares); Floccari (dal 1’ s.t. Missiroli), Petagna. A disp.: Thiam, Meneghetti, Murgia, Castro, Cerri, Cuèllar, Tunjov. All.: Luigi Di Biagio.

MILAN (4-3-1-2): G. Donnarumma; Calabria (dal 1’ s.t. Leao), Gabbia, Romagnoli, Hernandez (dal 20’ s.t. Laxalt); Kessié, Bennacer (dal 25’ s.t. Bonaventura); Paquetà, Castillejo (dal 16’ p,t, Saelemaekers), Chalanoglu; Rebic (dal 20’ s.t. Ibrahimovic). A disp.: Begovic, A. Donnarumma, Conti, Leao, Biglia , Kjaer, Krunic, Maldini. All.: Stefano Pioli.

ARBITRO: sig. Mariani di Aprilia. Assistenti: sig.ri Costanzo e Vecchi. IV uomo:Fourneau. VAR: Pairetto, A. VAR: Mondin.
RETI: 13’ p.t. Valoti (S), 30’ p.t. Floccari (S), 35’ s.t. Leao (M), al 45’+3′ autogol Vicari (S).
AMMONIZIONI: Di Biagio (S), Valdifiori (S), Letica (S).
ESPULSIONI: D’Alessandro (S) al 43’ s.t. per un intervento pericoloso, Di Biagio (S) al 39′ s.t. per doppia ammonizione, causata dalle proteste.
NOTE: cielo sereno, campo in buone condizioni, cielo sereno. Angoli: 3-17. Recupero: 6’ p.t., 6’ s.t. Partita giocata a porte chiuse.



Leaderboard Derby 2019
Leaderboard nuovo MyEs