La positività al test per il Covid-19 di Kevin Bonifazi e di altri due tesserati (di cui non è stata rivelata l’identità) ha temporaneamente scompaginato i piani della SPAL per la sua preparazione precampionato. Il club confidava di iniziare il lavoro sul campo già da lunedì, ma la necessità di svolgere ulteriori test medici di controllo sull’intera organizzazione legata alla squadra (dai calciatori ai magazzinieri) ha fatto slittare in avanti i programmi. Nel frattempo i tre positivi sono a casa in isolamento domiciliare e dovranno rimanervi per il periodo di 14 giorni prescritto dal protocollo: le loro condizioni non destano preoccupazioni.

Un ottimista Pasquale Marino aveva dichiarato che un’amichevole si sarebbe potuta fissare già alla volta della prima domenica utile del periodo di preparazione, ma viste le circostanze il proposito rimarrà lettera morta. La buona notizia è che non dovrebbero esserci altri casi di contagio da Sars-Cov2 e quindi il gruppo agli ordini del tecnico siciliano potrebbe ritrovarsi sul campo già tra martedì e mercoledì per avviare ufficialmente la propria stagione a 31 giorni dall’ipotetico debutto in serie B.

Sarà il battesimo di una stagione dai contorni decisamente incerti, che quasi certamente verrà avviata in assenza del pubblico. Il calcio d’inizio del campionato cadetto è stato fissato per il 26 settembre dalla Lega di serie B e dalla Figc sono arrivati inviti alla cautela rispetto a eventuali richieste di slittamenti e rinvii. La serie A punta a stilare il suo calendario attorno al 1 settembre, per cui è verosimile che la B proceda una settimana più tardi.



Leaderboard Derby 2019
Leaderboard nuovo MyEs