Come da previsione uno dei pezzi forti della giornata di presentazione delle maglie 2020/2021 è stato l’intervento del presidente Walter Mattioli.

L’evento della presentazione delle nostre maglie è da sempre una cosa a cui tengo molto. Saranno maglie nuove e bellissime come sempre, i colori biancazzurri hanno sempre un che di speciale. Per la campagna di quest’anno, che porta il nome ‘Le nostre radici’, abbiamo voluto di fare qualcosa di particolare e per questo ringrazio il gruppo marketing per lo studio e il lavoro svolto insieme al commerciale e all’ufficio stampa. Il murale che abbiamo fatto realizzare quest’anno rappresenta tre grandi campioni che fanno parte delle nostre radici: due eroi del passato spallino, Giulio Boldrini (con 288 presenze in 11 stagioni è il recordman di partite giocate con la SPAL) e Oscar Massei (il fuoriclasse dell’epoca d’oro di Paolo Mazza) e uno che sta ancora giocando e che è l’attuale capitano della SPAL, Sergio Floccari. Rappresenta la squadra attuale, ha rinnovato il contratto e dice che probabilmente sarà il suo ultimo anno, anche se a giudicare da come si allena tutti i giorni sembra un ragazzino. Sergio rappresenta la SPAL della famiglia Colombarini. Di campioni su quella parete ce ne potevano essere a centinaia, ma abbiamo pensato che questi tre volti fossero i più rappresentativi della nostra storia”.

Le maglie sono sempre diverse e sempre belle, ma la prima ha sempre quel qualcosa in più con i nostri colori che ci contraddistinguono dal 1907. Pensate che i presidenti di A, e ora spero anche di B, hanno sempre fatto tantissimi complimenti sinceri per la nostra maglia definendola come la più bella dei campionati nazionali di calcio. La seconda è rossa, con dettagli particolari, inserti grigi e colletto a V. La terza, che a qualcuno piace chiamare ‘la maglia del presidente’, è sempre studiata in modo particolare: quest’anno abbiamo deciso di tornare ad omaggiare la città di Ferrara scegliendo come colori quelli dello stemma del Comune: il bianco e il nero. Qualcuno dice che sembra la maglia della Juve, ma non è vero, è la maglia di Ferrara e per questo abbiamo voluto stampare sulla divisa lo stemma della città”.

Come sarà la SPAL di quest’anno? Sarà senz’altro protagonista in questo campionato: non ascoltate quello che alcuni scrivono in giro, ascoltate la famiglia Colombarini in primis e poi me, eventualmente. Non ho detto che vinceremo: ho detto che saremo protagonisti. Sarà allestita una squadra importante che andrà su tutti i campi a battagliare per questi colori e per portare a casa risultati. Questo è quello che vogliamo fare e quello che faremo”.



Leaderboard Derby 2019
Leaderboard nuovo MyEs