Il giudice sportivo della serie B è stato inflessibile con Pasquale Marino e ha deciso di squalificare l’allenatore della SPAL per ben due giornate dopo l’espulsione rimediata nella partita di Monza.

Nel comunicato pubblicato martedì 29 settembre le motivazioni della squalifica sono espresse in questi termini:

“per avere, al 37° del secondo tempo, contestando una decisione arbitrale, rivolto al direttore di gara un’espressione ingiuriosa”.

Marino era stato espulso dall’arbitro Orsato dopo il rigore assegnato al Monza nel finale del match dello scorso 25 settembre. Per le partite contro Cosenza (sabato 3 ottobre) e Pordenone (weekend del 16-17 ottobre) toccherà quindi a Massimo Mezzini gestire le operazioni in panchina, con Marino che sarà per forza di cose costretto ad accomodarsi in tribuna.

La SPAL è uscita da questo turno con ben cinque giocatori ammoniti. Tra questi D’Alessandro, Salamon, Sernicola, Strefezza e Valoti.



Leaderboard Derby 2019
Leaderboard nuovo MyEs