Non è ben chiaro se per il Cosenza abbia segnato Tiritiello o la Lega B voglia assegnare l’autorete a Valoti, ma la sostanza cambia di poco: la SPAL ha letteralmente buttato due punti nel debutto in campionato al Paolo Mazza, permettendo agli avversari di giornata di rimanere in partita fino all’ultimo secondo. Il fortunoso gol al 94′ della squadra di Occhiuzzi ha quindi annullato il vantaggio di inizio ripresa di Salamon (che non segnava da maggio 2016) e impedito alla SPAL di tornare alla vittoria a Ferrara ad un anno di distanza dall’ultima volta.

La prova della SPAL non è stata propriamente convincente se si considera che la produzione offensiva è solo leggermente migliorata, mentre i buchi in difesa sono stati molteplici nonostante la caratura non proprio eccelsa degli avversari. Pasquale Marino ha rinunciato al tridente, schierando un 352 di sempliciana memoria che fino a una ventina di minuti dal fischio finale ha tenuto bene, salvo poi calare alla distanza.

Ora arriva la sosta con la chiusura del mercato (lunedì 5 ottobre alle 20). Si riprenderà sabato 17 ottobre da Lignano Sabbiadoro per sfidare il Pordenone.

SPAL-Cosenza 1-1 (0-0 pt)

SPAL (352): Berisha; Salamon, Vicari, Tomovic; Dickmann, Missiroli; Esposito Sal. (dal 23′ st Murgia), Valoti, D’Alessandro (dal 33′ st Sala); Esposito Seb. (dal 23′ st Strefezza), Paloschi. A disp.: Thiam, Gomis, Ranieri, Sernicola, Tunjov, Spaltro, Okoli, Jankovic, Brignola. All. Mezzini (Marino squalificato).

Cosenza (3412): Falcone; Ingrosso (dal 47′ st Tiritiello) , Idda, Legittimo; Corsi (dal 26′ st Sueva) Bruccini (dal 12′ st Kone), Sciaudone, Bittante; Bahouli (dal 12′ st Sacko, dal 26′ st Litteri); Baez, Carretta. A disp.: Saracco, Maresca, La Vardera, Ficara, Gaudio. All.: Occhiuzzi.

Arbitro: sig. Robilotta di Sala Consilina (ass.ti: Rocca e Miele; IV uomo: Gualtieri).
Marcatori: 3′ st Salamon (S), 49′ st Tiritiello (C).
Ammoniti: Bittante (C), Sciaudone (C), Se. Esposito (S), Legittimo (C), Baez (C), Corsi (C), Sacko (C), Idda (C), Valoti (S), Strefezza (S).
Note: pomeriggio mite, terreno in discrete condizioni. Calci d’angolo 7-3. Recupero: 1’ pt, 4’ st. Spettatori: mille circa.

Azioni salienti 1° tempo:

9′ Iniziativa personale di D’Alessandro che partendo dalla fascia sinistra si accentra e calcia, Falcone distendendosi sulla propria destra para una conclusione non particolarmente forte.
19′ Lancio profondo di Salamon per Paloschi che prova la conclusione al volo ma sfiora soltanto: la palla si perde sul fondo.
21′ Dopo un batti e ribatti all’interno dell’area della SPAL ci prova Bahlouli, attento Berisha a respingere la conclusione, così come Salamon a sbrogliare la situazione senza troppi fronzoli.
25′ Occasione da gol per il Cosenza direttamente da calcio d’angolo: Carretta dalla bandierina calcia in porta, Berisha evita il gol con un balzo.
32′ Cross di Sebastiano Esposito pennellato sulla testa di Valoti, bravo ad inserirsi ma meno a trovare il tempo giusto per impattare il pallone, che finisce alto sopra la traversa.
33′ Esposito si mette in proprio e calcia a giro di mancino dopo aver saltato Legittimo: la palla sfiora il palo, a Falcone battuto.
38′ Punizione di Salvatore Esposito dal limite dell’area fuori per questione di centimetri, non scende abbastanza e termina la sua corsa sulle sedute deserte della Curva Ovest.

Azioni salienti 2° tempo:

3′ GOL! Falcone nega la rete a D’Alessandro e poi a Dickmann. Ma sugli sviluppi del calcio d’angolo successivo (battuto da Salvatore Esposito) non può nulla sull’incornata di Salamon, lasciato completamente solo dalla difesa del Cosenza. SPAL in vantaggio!
23′ Bella azione del Cosenza: discesa di Corsi lungo la fascia destra, palla in area sulla quale si fionda Sciaudone: il piattone sinistro finisce fuori di poco.
27′ Altro pericolo per la retroguardia biancazzurra sugli sviluppi di un’azione fotocopia rispetto alla precedente: cross di Sueva, deviazione imprecisa di Litteri.
39′ Il Cosenza non s’arrende: Litteri anticipa Tomovic  in una situazione di mezza e mezza e poi serve Sciaudone che in mezza rovesciata va molto vicino al gol del pari.
43′ La SPAL vicina al colpo del KO: Sala pesca Dickmann sul secondo palo, provvidenziale la deviazione di Bittante che alza la volée dell’esterno biancazzurro sopra la traversa.
49′ GOL. All’ultimo respiro il Cosenza pareggia grazie al gol di Tiritiello – entrato in campo due minuti prima – fortunato a beccare le deviazioni giuste durante la mischia sviluppatasi dal calcio d’angolo.



Leaderboard Derby 2019
Leaderboard nuovo MyEs