Dopo 386 giorni d’attesa la SPAL si scrolla di dosso un anno intero di delusioni tornando alla vittoria al Paolo Mazza e lo fa nella maniera meno scontata, con un rigore di Castro al 93′ che fissa il 3-2 su un coriaceo Vicenza. Per i biancazzurri, bravi a rimontare due volte gli avversari con i gol di Murgia a Valoti, si tratta di un successo fondamentale per acquisire fiducia.

La partita della SPAL era iniziata piuttosto male col vantaggio firmato da Dalmonte con una prodezza da fuori area. Poco prima Gori aveva centrato il palo sfruttando un buco nella difesa biancazzurra. Il pareggio di Murgia (fino a quel momento uno dei peggiori in campo) è stato costruito da Castro e Dickmann, che hanno recitato il ruolo di protagonisti anche nel secondo tempo. Non prima di vedere Valoti perdere un pallone assurdo su azione da corner, con Dalmonte e Meggiorini che hanno allegramente festeggiato il facile 1-2. Lo stesso Valoti ha provveduto a sistemare le cose con la zuccata del 2-2 (cross di Dickmann). Il salvataggio sulla linea di Cappelletti su un altro colpo di testa di Dickmann sembrava dover costringere la SPAL ad un altro pareggio, ma una deviazione di braccio (netta) di Cinelli su un cross di Sernicola ha indotto l’arbitro Serra a decretare il rigore a tempo quasi scaduto. Scelta giusta, a maggior ragione visto che aveva deciso di sorvolare su un episodio simile nel finale di primo tempo. Castro non ha sentito granché la pressione e ha fregato Grandi con uno scavetto tanto beffardo quanto importante per il morale della squadra. 3-2 e tutti a casa col sorriso.

Azioni salienti primo tempo:
1′ Inizia all’attacco la SPAL: il cross dalla sinistra di Sala trova la testa di Di Francesco, ma la palla sbatte su Cappelletti.
11′ Incredibile errore di Gori, che colpisce il palo a porta vuota. Dalmonte pesca con un passaggio il giovane attaccante che brucia i due difensori, scarta Berisha in uscita e colpisce il legno.
21′ VICENZA IN VANTAGGIO. Grandissimo gol di Dalmonte che dal vertice sinistro dell’area calcia di destro a giro sul secondo palo.
28′ L’ex biancazzurro Pontisso ci prova dal limite, ma la palla termina lontana dallo specchio. Sconsolato Marino in panchina.
38′ PAREGGIO SPAL! Murgia fa 1-1! L’azione nasce da una grande imbucata verticale dalla trequarti di Castro che trova in mezzo all’area Dickmann: il tiro in acrobazia del numero 41 sbatte sulla traversa per finire sui piedi del centrocampista romano che da un metro deve solo appoggiare in rete.
46′ Protesta la SPAL per un tocco di mano di Meggiorini in area di rigore.

Azioni salienti secondo tempo:
4′ Cross di Sala sul secondo palo con Esposito che colpisce al volo inquadrando la porta. Reattivo Beruatto a mettere in corner.
5′ VICENZA ANCORA AVANTI. Su calcio d’angolo per la SPAL, Valoti perde un pallone sanguinoso al limite dell’area: Dalmonte si fa ottanta metri di campo palla al piede indisturbato e alla fine serve Meggiorini che fulmina Berisha.
14′ PAREGGIO SPAL! Valoti si fa perdonare deviando di testa un cross alla destra di Dickmann!
24′ Ci prova ancora Esposito su assist di Di Francesco, ma il suo tiro è centrale e Grandi blocca senza problemi.
32′ Sulla destra dialogano Dickmann e Castro, con l’argentino che va al tiro da posizione defilata, ma Grandi controlla sul palo.
46′ Incredibile occasione per la SPAL. Cross dalla sinistra di Sernicola che trova la testa di Dickmann di testa: si salva il Vicenza sulla riga di porta.
47′ s.t. RIGORE PER LA SPAL! Fallo di mano di Cinelli su cross in area di Sernicola.
48′ s.t. GOL SPAL! Dal dischetto Castro con il cucchiaio!

SPAL – Vicenza 3-2 (p.t. 1-1)

SPAL (3-4-1-2): Berisha; Salamon, Vicari, Tomovic; Dickmann, Murgia (dal 22′ Esposito Sal.), Valoti, Sala (dal 34′ s.t. Sernicola); Castro; Di Francesco (dal 43′ s.t. Brignola), Esposito Seb (dal 43′ s.t. Moro). A disposizione: Galeotti, Thiam; Ranieri, Missiroli, Tunjov, Okoli, Seck, Jankovic. All. Marino.

Vicenza (4-4-2): Grandi; Bruscagin, Padella, Cappelletti, Beruatto (dal 15′ s.t. Barlocco); Nalini (dal 22′ s.t. Vandeputte), Pontisso (dal 22′ s.t. Rigoni), Cinelli, Dalmonte; Meggiorini (dal 15′ s.t. Longo), Gori (dal 37′ s.t. Jallow). A disposizione: Perina; Bizzotto, Zonta, Giacomelli, Pasini, Marotta, Da Riva. All. Di Carlo.

Arbitro: Sig. Marco Serra di Torino (Ass.ti: Macaddino e Ruggieri, IV uomo: Marinelli)
Marcatori: 21′ p.t. Dalmonte (V), 38′ p.t. Murgia (S), 5′ s.t. Meggiorini (V), 14′ s.t. Valoti (S), 48′ s.t. rig. Castro (S).
Ammoniti: Beruatto (V), Murgia (S), Sala (S), Di Francesco (S), Longo (V), Cinelli (V)
Note: pomeriggio coperto; spettatori: circa 1000; calci d’angolo: 9-4; recupero: 1′ p.t., 4′ s.t.



Leaderboard Derby 2019
Leaderboard nuovo MyEs