I campionati giovanili si arrendono di nuovo alla pandemia: dopo la sospensione delle competizioni dall’Under 17 in giù è toccato alla categoria Primavera decretare una dolorosa interruzione che ci si augura possa essere solo temporanea. La Lega di serie A, organizzatrice del campionato di Primavera 1, ha deciso di fermare la competizione fino al prossimo 3 dicembre, allineandosi alla scadenza del recente decreto governativo che impone restrizioni in diverse aree d’Italia. Analoga sorte è stata riservata al torneo di Primavera 2, organizzato dalla Lega di serie B.

I motivi ovviamente stanno nelle crescenti difficoltà nel controllo dei contagi a livello generale e nella sostanziale impossibilità di applicare i rigidi parametri dei protocolli riservati ai calciatori professionisti di serie A e B.

L’ultima partita dalla squadra Primavera della SPAL ormai è un ricordo lontano: era il 19 ottobre e i biancazzurri tornavano vincitori dal derby sul campo del Bologna. Da allora i casi di positività al Covid-19 tra le partecipanti del campionato di Primavera 1 hanno bloccato la squadra di mister Giuseppe Scurto, visto che i match con Ascoli e Sampdoria sono preventivamente saltati. Sabato 7 novembre la SPAL avrebbe dovuto affrontare la Roma al centro sportivo “G.B. Fabbri” di Ferrara.

La nota diffusa dalla Lega di serie A specifica che la sospensione sarà effettiva a partire dal 13 novembre: una scelta dettata dalla necessità di completare quantomeno il secondo turno di Coppa Italia Primavera. Manca infatti solo Frosinone-SPAL, che in condizioni normali si sarebbe dovuta disputare a fine settembre. La partita verrà giocata giovedì 12 novembre alle 10.30. Saranno gli ultimi 90 minuti di calcio giocato a livello di Primavera prima dello stop.



Leaderboard Derby 2019
Leaderboard nuovo MyEs