Sabato al Paolo Mazza (ore 14) arriva il Pisa, squadra con la difesa più bucata del campionato con ben 20 gol al passivo. Un’ottima notizia per una SPAL che ha recuperato completamente tutti i suoi uomini d’attacco, ma alla vigilia Pasquale Marino ha voluto mandare un messaggio chiaro per evitare che l’impegno venga sottovalutato: “Se pensiamo che sarà facile fare gol sbagliamo tutto: è una partita da affrontare con le pinze perché il Pisa sa giocare a calcio. E’ una squadra che l’anno scorso ha fatto un buon campionato e ha un’identità ben delineata. Se pensiamo di avere vita facile guardando solo le statistiche rischiamo la brutta figura“.

INDISPONIBILI – Al momento i problemi per Marino riguardano la difesa, con due portieri (Berisha e Maurice Gomis) e due difensori (Okoli e Ranieri) fuori combattimento, oltre a Dickmann – infortunatosi a Chiavari – e all’ormai lungodegente Viviani. Il nome di Vicari è stato depennato dalla lista degli indisponibili: questo significa che il vice-capitano potrebbe essere quantomeno in panchina.

ACCIACCHI – “Quelli che ci sono capitati finora sono tutti infortuni muscolari con dinamiche diverse e muscoli diversi coinvolti. Sono cose che capitano soprattutto col freddo e quando una squadra dà il massimo e gioca con intensità. Però siamo in linea con la media delle altre squadre. Per quanto riguarda Berisha siamo ovviamente dispiaciuti, però il nostro staff medico ci ha tranquillizzato perché si è trattato di accertamenti di rito per casi del genere.“.

ENERGIE – “Quello che ci aspetta in questo mese sarà un periodo importantissimo come lo sono un po’ tutti, perché ci sono tante partite e dobbiamo recuperare più uomini possibili per gestire al meglio le energie. Ci saranno turni ravvicinati e speriamo di affrontarli al meglio, ci aiuterebbe a fare bene. Non è mia abitudine rivelare le scelte di formazione ai giornalisti, ho ancora un giorno per capire che scelte fare“.

MORALE – “Mi devo preoccupare dell’umore del gruppo più che di quello dei singoli: quando la squadra va bene tutti hanno entusiasmo voglia di dare una mano. Mi interessa che tutti stiano bene a livello di morale, sia per chi gioca di più, sia per chi gioca di meno“.

STIMOLI – “Gli stimoli li abbiamo sempre e dobbiamo averli tutti i giorni per allenarci bene: quello che si fa in settimana si porta in partita. Al momento la classifica non la guardiamo, cerchiamo di trarre il massimo in ogni partita e di farlo anche domani“.

ATTEGGIAMENTO – “L’atteggiamento sarà sempre lo stesso: fare molta attenzione agli avversari perché davanti hanno giocatori di qualità. Mi riferisco soprattutto a Vido, Marconi, Masucci e Palombi. Tutta gente che in questa categoria si fa valere. Cerchiamo di portare avanti la nostra identità, non è nelle nostre corde adattarci agli avversari“.

SILENZIO – “L’assenza dei tifosi pesa tantissimo e continuerà a pesare. Soprattutto in uno stadio come il nostro il tifo sarebbe un valore aggiunto. Speriamo si risolva tutto presto in modo da avere l’appoggio del nostro pubblico“.

 

IPOTESI DI FORMAZIONE (3412): Thiam; Tomovic, Salamon, Sernicola; Strefezza, Esposito Sal., Missiroli, Sala; Castro; Di Francesco, Paloschi (Esposito Seb.).



Leaderboard Derby 2019
Leaderboard Isola