La buona notizia è che la SPAL rimane a soli tre punti dalla prima in classifica in serie B (l’Empoli), la cattiva è che non riesce più a fare gol: ora sono 318 i minuti trascorsi dall’ultima esultanza. Sul campo del Venezia i biancazzurri hanno vissuto una serata complicata, con i padroni di casa bravi a mantenere un ritmo alto soprattutto nel primo tempo di gara. La ripresa ha confermato la supremazia della rispettive difese: la SPAL ha creato un paio d’occasioni particolarmente interessanti con Paloschi e Dickmann, ma la mira non è stata sufficientemente buona per bucare Lezzerini. I biancazzurri sono attesi da un altro impegno d’alto profilo: martedì al “Mazza” arriverà il Lecce, asfaltato a domicilio dal Pisa (0-3) nel confronto della 13^ giornata.

Azioni salienti primo tempo
9′: Capello prova la conclusione dalla distanza: trova lo specchio, ma anche le mani di Thiam.
11′: Brividi per i biancazzurri: Aramu crossa dall’angolo e la palla sbatte sul primo palo.
15′: Floccari prova il mancino, la sfera finisce dritta tra i guantoni di Lezzerini.
40′: Grande intervento di Thiam, che toglie il pallone dallo specchio vanificando  l’insidioso sinistro a giro di Mazzocchi.
41′: Capello prova il destro da posizione defilata, Thiam blocca a terra e fa ripartire la SPAL.

Azioni salienti secondo tempo
7′: Bocalon prova il cross dalla distanza: esce una traiettoria imprecisa che si spegne tra le braccia di Thiam.
11′: Vicari prova l’incornata di testa, ma non riesce a centrare la porta: pallone sul fondo.
18′: Il subentrato Castro prova subito il cross per Floccari, Lezzerini anticipa la punta spallina e fa ripartire il Venezia.
35′: Brignola prova la girata, Lezzerini si fa trovare pronto e scongiura ogni pericolo.
36′: Occasione davvero ghiotta per la SPAL! Dickmann si ritrova il pallone tra i piedi e calcia dal limite dell’area: il tiro termina sul fondo, a pochi metri dalla porta arancioneroverde.
41′: Forte prende il tempo a Tomovic, si gira e libera il sinistro: Thiam risponde presente.
43′: Chance clamorosa per i biancazzurri: Castro smarca Paloschi con una gran giocata ma il tiro dell’attaccante spallino si spegne tra i guantoni di Lezzerini.

Venezia-SPAL 0-0

Venezia (4-3-1-2): Lezzerini; Mazzocchi, Svoboda, Ceccaroni; Felicioli; Vacca (dal 32′ s.t. Bjarkason), Fiordilino, Capello (dal 17′ s.t. Crnigoj); Aramu (dal 31′ s.t. Johnsen), Forte (dal 45’+2′ s.t. St. Clair), Bocalon (dal 31′ s.t. Karlsson). A disp.: Pomini, Ferrarini, Molinaro, Taugourdeau, Serena, Rossi, Di Mariano. All.: Paolo Zanetti.

SPAL (3-4-3): Thiam; Tomovic, Vicari, Sernicola; Dickmann (dal 44′ s.t. Salamon), Esposito Sal., Missiroli, Sala; D’Alessandro (dal 17′ s.t. Castro), Di Francesco (dal 34′ s.t. Brignola), Floccari (dal 34′ s.t. Paloschi). A disp.: Minelli, M. Gomis, Ranieri, Murgia, Okoli, Esposito Seb., Spaltro, Seck. All.: Pasquale Marino.

ARBITRO: sig. Serra di Torino (ass.ti: Affatato e Nuzzi; IV uomo: Ghersini).
AMMONIZIONI: Fiordilino (V), Capello (V), Bocalon (V), Svoboda (V), Vicari (S), Sernicola (S), Karlsson (V), Forte (V).
NOTE: campo in buone condizioni, partita giocata a porte chiuse. Angoli: 4-4. Recuperi 0′ p.t., 4′ s.t.



Leaderboard Derby 2019
Grafema