Alla fine SPAL-Lecce l’ha decisa un golazo di Strefezza a dieci minuti dalla fine. Un colpo da biliardo da brasiliano, proprio quando i (due) pali e le (tante) parate di Gabriel sembravano lentamente traghettare la SPAL verso il terzo 0-0 consecutivo e relative critiche nei confronti dell’attacco. Il Lecce, schierato dal vice allenatore Lanna con un’inusuale difesa a tre, è apparso più pimpante nei primi 30 minuti, ma poi sono stati i biancazzurri a prendere campo e costruire le occasioni migliori: la più clamorosa quella di Paloschi sul finire di tempo, che da dentro l’area piccola si è visto negare il gol da un super intervento di Gabriel. Nel secondo tempo non ha avuto più fortuna il numero nove, che dopo aver battuto Gabriel ha osservato il suo colpo di testa sbattere contro il palo. Nel primo tempo era toccato a Sernicola centrare un legno. Sotto la Est invece è stato determinante Thiam a bloccare per due volte Coda in uno contro uno e dare la chance a Strefezza di chiudere la partita. La SPAL sale a quota 26 in classifica, a meno due dalla capolista Salernitana. Sabato sarà attesa al Del Duca dall’Ascoli di Delio Rossi, penultimo in classifica e reduce da tre KO consecutivi.

Azioni salienti primo tempo:
9′ Prima azione degna di nota della partita:  Paganini calcia dal vertice dall’area ma la sfera sorvola la traversa.
12′ Risponde al fuoco la SPAL: dal limite dell’area Sernicola (con deviazione) colpisce il palo alla destra di Gabriel.
26′ Majer raccoglie un pallone in area, ma la conclusione dello sloveno è murata da Vicari. Sul corner il colpo di testa di Lucioni è forte, ma troppo centrale per impensierire Thiam.
34′ Super parata di Gabriel che di puro istinto – su calcio d’angolo – respinge una conclusione da dentro l’area piccola di Paloschi.
35′ Brivido anche dall’altra parte del campo con Mancosu che da pochi metri scarica la palla appena sopra la porta.
38′ Castro pesca Murgia dentro l’area, ma il tiro a incrociare del centrocampista è neutralizzato da una scivolata di Mancosu.

Azioni salienti secondo tempo:
4′ Altro palo della SPAL. Su calcio d’angolo Paloschi sbuca sulla sinistra e di testa spedisce il pallone contro il legno.
17′ Murgia al centro dell’area direziona di testa un cross di Strefezza vicino al palo. Gabriel si allunga e sventa in calcio d’angolo.
18′ Sul contropiede Coda sciupa una grande palla gol! L’attaccante da solo contro Thiam lo colpisce in pieno. Bravo il portiere spallino a chiudere lo specchio.
19′ Altro cross di Strefezza, ma stavolta a impattare in mezzo all’area è Valoti: palla larga di poco.
22′ Azione fotocopia di quella di pochi minuti fa: Coda è nuovamente a tu per tu con Thiam e ancora una volta il numero uno senegalese si ingigantisce per neutralizzare l’avversario.
34′ SPAL IN VANTAGGIO! Strefezza raccoglie un pallone sporco dentro l’area e fulmina Gabriel con un tiro violento sotto la traversa!
47′ All’ultimo respiro Lucioni colpisce la traversa su cross di Falco!

SPAL-Lecce 1-0 (p.t. 0-0)

SPAL (3-4-2-1): Thiam; Tomovic, Vicari, Ranieri (dal 44′ s.t. Salamon); Strefezza, Esposito Sal., Murgia (dal 21′ s.t. Di Francesco), Sernicola (dal 21′ s.t. Sala); Castro, Valoti (dal 28′ s.t. Missiroli); Paloschi (dal 28′ s.t. Floccari). A disposizione: Minelli, Gomis, Okoli, Esposito Seb., Spaltro, Dickmann, Brignola. All. Marino.

Lecce (3-5-2): Gabriel; Adjapong, Lucioni, Zuta; Paganini (dal 38′ s.t. Falco), Majer (dal 38′ s.t. Henderson), Tachtsidis, Mancosu (dal 21′ s.t. Listkowski), Calderoni; Coda, Stepinski (dal 38′ s.t. Pettinari). A disposizione: Bleve, Vigorito, Meccariello, Rossettini, Monterisi, Pierno, Bjorkengren, Maselli. All. Lanna.

Arbitro: Sig. Daniele Doveri di Roma I (Ass.ti: Massara e Moro, IV uomo: Fourneau).
Marcatori: 34′ s.t. Strefezza (S).
Ammoniti: Tomovic (S), Valoti (S), Coda (L), Lucioni (L).
Note: serata serena; porte chiuse; calci d’angolo: 8-4; recupero: 1′ p.t., 3′ s.t.



Leaderboard Derby 2019
Leaderboard Isola