L’allievo De Zerbi dovrà aspettare per battere il maestro Marino. La SPAL infatti ha sconfitto il Sassuolo a domicilio nella partita degli ottavi di finale di Coppa Italia, guadagnando così l’accesso ai quarti, dove incontrerà la Juventus (a Torino). I biancazzurri hanno ritoccato un paio di record: hanno sconfitto il Sassuolo per la prima volta dal 1990 (allora si giocava in C2) e sono arrivati ai quarti di coppa per la prima volta dal 1981. Si tratta della terza volta in cui la SPAL riesce ad avanzare fino a questo punto della competizione.

Dopo un primo tempo in cui il Sassuolo sembrava avere qualcosa in più da dire, soprattutto sul fronte delle occasioni, gli uomini di Marino hanno capitalizzato al meglio l’espulsione di Djuricic a inizio ripresa per affondare il colpo con l’ex Missiroli e Dickmann, in poco più di dieci minuti. Unico effetto collaterale della partita, l’uscita al 25′ del primo tempo di Di Francesco per problemi muscolari. Dubbi anche sulle condizioni di Vicari, che non è rientrato in campo dopo l’intervallo per un colpo subito da Raspadori. La SPAL è l’unica squadra di serie B rimasta in corsa in Coppa Italia, ma intanto dovrà concentrare tutta la propria attenzione sulla prossima sfida di campionato, contro la Reggiana (lunedì 21, ore 18.00)

Azioni salienti primo tempo:
5′ Primo guizzo della partita: Oddei crossa rasoterra verso il centro dell’area, ma Berisha si distende e scongiura la minaccia.
23′ Palo del Sassuolo! Raspadori raccoglie una respinta in area di Vicari e calcia di prima verso la porta e la palla colpisce il palo a Berisha battuto.
32′ Oddei su punizione trova lo specchio, ma il tiro è debole e Berisha blocca senza problemi.
36′ Potenziale palla gol per la SPAL: Floccari pesca Dickmann con un bel passaggio ma l’esterno, da posizione invitante, ritarda troppo il tiro e spreca l’occasione.
41′ Doppia palla-gol per il Sassuolo! Berisha è prima reattivo a respingere il tiro di Raspadori e poi fortunato perché la ribattuta di Oddei termina sul fondo.

Azioni salienti secondo tempo:
2′ Rosso diretto per Djuricic, che entra scomposto su Sernicola. Decisivo l’ausilio del VAR Irrati.
4′ SPAL IN VANTAGGIO! Missiroli dentro l’area piccola appoggia in rete un passaggio orizzontale di Seck, bravissimo a proteggere il pallone sulla sinistra e servire il compagno.
13′ RADDOPPIO SPAL! Su cross di D’Alessandro dalla sinistra, Dickmann si inserisce in area piccola e con un tiro al volo infilza Pegolo.
20′ Altro palo del Sassuolo, questa volta con Muldur che ci prova con un diagonale da dentro l’area.
36′ Dentro l’area piccola Murgia impatta di testa un cross di Dickmann: palla alta sopra la traversa.
38′ In contropiede Seck si fa metà campo da solo palla al piede ma al limite dell’area non alza la testa e calcia largo.
48′ Seck tenta ancora la soluzione personale, calciando da posizione defilata: Pegolo salva a terra.

Sassuolo-SPAL 0-2 (p.t. 0-0)

Sassuolo (4-2-3-1): Pegolo; Muldur, Marlon, Peluso, Rogerio (dal 40′ s.t. Kyriakopoulos); Lopez (dal 22′ s.t. Ayhan), Obiang; Oddei (dal 22′ s.t. Haraslin), Djuricic, Boga (dal 1′ s.t. Schiappacasse); Raspadori. A disposizione: Consigli, Turati, Magnanelli, Traore, Ferrari, Piccinini, Mercati, Defrel. All. De Zerbi.

SPAL (3-4-2-1): Berisha; Spaltro (dal 22′ s.t. Ranieri), Vicari (dal 1’s.t. Tomovic), Sernicola; Dickmann, Murgia, Missiroli, D’Alessandro (dal 22′ s.t. Sala); Di Francesco (dal 25′ p.t. Seck), Brignola (dal 45′ s.t. Strefezza); Floccari. A disposizione: Thiam, Minelli, Esposito Sal., Valoti, Castro, Moro. All. Marino.

Arbitro: Sig. Giacomo Camplone di Pescara (Ass.ti: Lombardo e Marchi, IV uomo: Santoro, VAR: Irrati e Cecconi).
Marcatori: 4′ s.t. Missiroli (SP), 13′ s.t. Dickmann (SP).
Ammoniti Muldur (SA).
Espulsi: 2′ s.t. Djuricic (SA) per intervento pericoloso.
Note: pomeriggio sereno; porte chiuse; calci d’angolo: 7-0; recupero: 1′ p.t., 4′ s.t.



Leaderboard Derby 2019
Leaderboard Isola