Dopo aver sfiorato Diaw (1992) del Pordenone, corteggiato Rivière (1990) del Crotone e sognato Donnarumma (1990) del Brescia, la SPAL ha preso lo spagnolo Raul Asencio (1998) in prestito dal Genoa per provare a rinforzare il suo attacco. Di fatto un’altra scommessa da provare a vincere, perché il giovane centravanti si è procurato uno strappo muscolare lo scorso 21 novembre proprio contro la SPAL e da allora non si è più ripreso completamente.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Raul Asencio 🦅 (@raulasenciojr)

La mossa è arrivata nell’ultimo giorno di mercato, quando ormai era parso chiaro che obiettivi di maggior affidamento avrebbero comportato esborsi decisamente superiori alla media. Descritto come un ragazzo dal carattere piuttosto spigoloso, Asencio è un centravanti che fa del gioco aereo il suo pezzo forte (187 cm per 78kg) e che si è messo in mostra fin dalla giovanissima età nelle giovanili del Genoa con 30 gol in 62 partite tra campionato Under 17 e Primavera.

[uno dei gol più spettacolari segnati da Asencio nella stagione 2019/2020]

Asencio può già vantare tre stagioni di esperienza in serie B, vissute però tra alti e bassi. Ha messo a segno 6 gol in 32 partite ad Avellino (2017/2018), quindi 3 in 23 apparizioni a Benevento (2018/2019) e infine 7 in 19 partite giocate con le maglie di Pisa e Cosenza nell’annata 2019/2020. Tutte le reti dello scorso campionato sono arrivate con la maglia dei calabresi nel girone di ritorno e hanno rappresentato un contributo fondamentale – assieme a quelli segnati da Rivière – per l’inattesa salvezza dei prossimi avversari della SPAL.

 

 

foto: ufficio stampa SPAL



Leaderboard Derby 2019
Grafema