La prima sconfitta del 2021, la quinta del campionato, arriva ad opera di un Pordenone sicuramente più meritevole. Al vantaggio di Butic ha risposto Paloschi, ma prima Ciurria e poi Zammarini nella ripresa hanno condannato i biancazzurri, mai veramente in partita. La manovra della SPAL è sembrata più involuta rispetto a Cosenza; dopo un primo tempo caratterizzato da uno sterile possesso palla e da disattenzioni difensive, nella ripresa gli uomini di Marino sono apparsi un po’ più audaci, ma sempre troppo disordinati e imprecisi.

AZIONI SALIENTI PRIMO TEMPO
3’ Primo pericolo per la porta di Berisha, la bella girata al volo di Ciurria finisce a lato.
13’ È sempre Ciurria ad impaurire la difesa spallina: questa volta inquadra la porta ma il tiro è parato con tranquillità da Berisha.
15’ Stavolta è Butic e tentare la sorte con una bella girata, ma Tomovic ben piazzato respinge.
18’ Ancora pericoloso il Pordenone con la sua coppia di attaccanti, Berisha è pronto a neutralizzare un insidioso cross di Ciurria per Butic.
20’ La SPAL si fa vedere dalle parti di Perisan: Ci prova Moro, ma il suo tiro finisce alto.
22’ Buon inserimento centrale di Segre, l’opposizione decisa di Falasco è al limite del fallo ma per Di Bello è tutto regolare.
29’ Rimessa laterale di Dickmann lunghissima per Mora che tira al volo dalla distanza: la palla sorvola la traversa.
32’ PORDENONE IN VANTAGGIO. Difesa spallina disattenta su calcio di punizione da posizione laterale. Butic approfitta della libertà concessa da Tomovic e Paloschi e la butta dentro da distanza ravvicinata.
36’ Occasione per Butic per raddoppiare, questa volta il suo diagonale è respinto da Berisha.
41’ PAREGGIO DELLA SPAL! Cross sul secondo palo di Strefezza, grande gesto di Dickmann che riesce a rimettere il pallone al centro, dove Paloschi la piazza di testa alla spalle di Perisan.

AZIONI SALIENTI SECONDO TEMPO
9’ Disimpegno da brivido di Berisha, Biondi arriva sul pallone prima di Sernicola, il portiere albanese riesce però a recuperare.
11’ PORDENONE DI NUOVO AVANTI. Incertezza di Vicari, Butic recupera palla, Berra crossa e Ciurria infila Berisha di testa con precisione chirurgica.
23’ Cross teso di Tomovic ben neutralizzato da Perisan. La SPAL accenna ad insistere nella metà campo avversaria.
25’ Calcio di punizione di Butic che impegna Berisha, il portiere biancazzurro riesce a deviare in angolo l’insidiosa conclusione del croato destinata all’angolino.
46’ ANCORA PORDENONE. 1-3. Contropiede perfetto degli uomini di Tesser, che approfittano di un errore in fase di attacco della SPAL per sviluppare una micidiale ripartenza, concretizzata da Zammarini.

SPAL-Pordenone 1-3 (pt 1-1)

SPAL (3-5-2): Berisha; Tomovic, Vicari, Sernicola; Dickmann, Segre (18’ st Missiroli), Esposito (30’ st Di Francesco), Mora (18’ st Valoti), Strefezza; Paloschi, Moro (1’ st Seck). A disp. Thiam, Gomis, Ranieri, Okoli, Spaltro, Viviani, Tumminello. All. Marino.

PORDENONE (4-3-1-2): Perisan; Berra, Vogliacco, Camporese, Falasco; Magnino (42’ st Stefani), Misuraca, Rossetti (23’ st Scavone); Biondi (37’ st Zammarini); Ciurria, Butic (42’ st Musiolik). A disp. Bindi, Passador, Morra, Banse, Chrzanowski. All. Tesser.

Arbitro: Sig. Di Bello di Brindisi (ass.ti De Meo e Vono; IV uomo: Amabile)
Marcatori: 32′ p.t. Butic (P), 41′ p.t. Paloschi (S), 11′ s.t. Ciurria (P), 46′ s.t. Zammarini
Ammoniti: Segre (S), Tomovic (S), Butic (P), Biondi (P), Valoti (S)
Note: Porte chiuse. Recuperi: 0’ pt; 4’ st. Angoli: 6-3.



Leaderboard Derby 2019
Leaderboard Isola