La SPAL porta via un punto da Salerno e non cambia granché la sua situazione di classifica, rimanendo all’ottavo posto. Con un po’ più di precisione e fortuna i biancazzurri avrebbero potuto riconquistare la vittoria, ma le occasioni nitide create sono state poche. Nel finale la Salernitana ha rischiato di infliggere una punizione esagerata alla squadra di Marino, con un rigore conquistato all’88’ a causa di un intervento di Berisha su Anderson. Con il Pisa in furiosa rimonta sulla zona-playoff, la prossima sfida col Pescara (sabato 6 marzo, ore 14) sarà uno spartiacque decisivo per le sorti di questa stagione.

AZIONI SALIENTI PRIMO TEMPO:

18’: Pericolosa la squadra di Castori con una sponda in area di Coulibaly per l’accorrente Aya, ma il difensore granata alza troppo la conclusione. Sale la pressione dei padroni di casa.
32’: Destro da fuori area di Di Tacchio che viene bloccato senza patemi da Berisha.
40’: La SPAL inizia a farsi vedere con più frequenza verso l’area campana. Asencio prova a caricare i compagni con la prima conclusione spallina verso la porta: destro potente ma centrale, para Adamonis.
45’+1’: SPAL ancora pericolosa nell’ultima azione del primo tempo. Paloschi tenta una deviazione in area piccola senza impattare al meglio la sfera. Attento, di nuovo, il portiere Adamonis.

AZIONI SALIENTI SECONDO TEMPO:
12’: Rischia l’autogol la Salernitana su una conclusione di Valoti. L’attaccante si libera e calcia ad incrociare mancando probabilmente lo specchio, Veseli intercetta la traiettoria e per poco non spedisce il pallone nella propria porta.
21’: Bella conclusione di Sala dal limite. Il tiro dell’esterno spallino è però troppo pulito e non crea problemi al portiere campano.
29’: Grandissima parata di Adamonis che salva il risultato. Cross di Sernicola a tagliare l’area e colpo di testa perfetto di Segre ad anticipare il difensore. Il portiere granata toglie il pallone dall’angolino.
35’: Tutino si inserisce in area e conclude verso la porta da una posizione complicata. Berisha fa sua la sfera.
42’: Calcio di rigore per la Salernitana! Berisha tocca con la mano sinistra il piede di André Anderson e mette giù il centrocampista di casa. Irrati non ha dubbi e indica il dischetto.
44’: Sbaglia Di Tacchio!! Il punteggio resta invariato dopo il calcio di rigore fallito dalla squadra di casa. Il tiro del centrocampista granata finisce alle stelle salvando la SPAL.
45’+5’: Grandi proteste in area SPAL per un rigore non fischiato dall’arbitro. Il braccio di Sernicola sembra abbastanza largo, ma Irrati non concede il secondo penalty.

Salernitana-SPAL 0-0  

Salernitana (3-5-2): Adamonis; Aya, Gyomber, Veseli; Casasola, Coulibaly (dal 26’s.t. Andrè Anderson), Di Tacchio, Kiyine (dal 1’s.t. Capezzi), Jaroszynski (dal 26’s.t. Durmisi); Djuric (dal 26’s.t. Gondo), Tutino (dal 40’s.t. Cicerelli). A disp. Micai, Sy, Schiavone, Boultman, Kristoffersen, Kupisz, Durmisi, Bogdan. All. Castori.

SPAL (3-5-2): Berisha; Okoli, Vicari, Ranieri (dal 45’s.t. Tomovic); Sernicola, Valoti (dal 40’s.t. Murgia), Esposito, Segre, Sala (dal 35’s.t. Dickmann); Paloschi (dal 40’s.t. di Francesco), Asencio. A disp. Thiam, Gomis, Floccari, Spaltro, Moro, Tumminello. All. Marino

Arbitro: sig. Irrati di Pistoia (ass.ti: Rossi e Perrotti; IV uomo: Santoro)
Ammoniti: Kiyine (SA), Berisha (S)
Note: Al 44’ s.t. Di Tacchio calcia alto un calcio di rigore. Serata serena, campo in buone condizioni. Recuperi: 1’p.t. –  5’s.t.



Leaderboard Derby 2019
Leaderboard Isola