La sconfitta è fragorosa e potrebbe costare la panchina a Pasquale Marino. La SPAL torna da Pisa battuta nel punteggio e ammaccata nel morale e pure nel fisico. Il 3-0 assestato dai nerazzurri – con soli 16 giocatori disponibili – è perentorio e non ammette repliche, anche di fronte agli infortuni in corso d’opera di Valoti, Tomovic e Asencio che si sono aggiunti a quelli di Paloschi e Di Francesco. Ancora una volta s’è vista una SPAL fragile, senza idee in attacco, incapace di fare male agli avversari. I minuti senza un gol su azione ora sono 544. Per la dirigenza sarà una lunga notte di riflessione.

Azioni salienti primo tempo

12’: Primo squillo del Pisa. Nell’area spallina, Gucher gira in porta l’assist di Marin: il rasoterra centrale non crea pensieri a Berisha.
18’: Dickmann si accentra e prova a concludere l’azione personale con un tiro da fuori, scagliando il pallone sul fondo.
24’: Scelta pretenziosa di Marconi, che prova a deviare la sfera verso lo specchio con un colpo di tacco dalla distanza. Berisha osserva il pallone rotolare sul fondo.
35’: Marconi controlla la palla e calcia al volo, centrando in pieno Okoli. I pisani reclamano un tocco col braccio del difensore spallino, ma devono accontentarsi del calcio d’angolo.
35’: Brivido sugli sviluppi del corner! La difesa della SPAL liscia la sfera, che finisce sui piedi di De Vitis: l’esterno calcia di prima e sfiora di poco la traversa.
44′: Vantaggio del Pisa! Il pallone rimbalza su Okoli e Missiroli, carambolando in mezzo all’area: Marsura ne approfitta, scaraventandolo in rete con un tiro ravvicinato imparabile per Berisha.

Azioni salienti secondo tempo

1: Marin ci prova da posizione defilata e sfiora l’incrocio dei pali. Trema ancora la SPAL.
7′: Mazzitelli si porta il pallone avanti ed insidia Berisha con un rasoterra dal limite dell’area: pallone saldamente tra i guantoni del portiere sloveno.
17′: Il Pisa si divora un’occasione clamorosa per allungare! Da due passi, Gucher calcia a botta sicura centrando in pieno Berisha: il tiro viene respinto lontano dall’area ed i biancazzurri rimangono in partita.
30′: Ranieri prova a piazzare un cross nell’area toscana: Gori legge bene la traiettoria ed anticipa tutti, scongiurando ogni potenziale pericolo.
36′: Raddoppio del Pisa! Dopo una bella ripartenza, Marsura piazza un cross al bacio per lo stacco di testa vincente di Mazzitelli. Berisha si allunga, ma non può evitare il gol del 2-0.
43′: Occasione sui piedi di Floccari, che calcia da posizione ravvicinata: Gori devia la sassata del Boia in corner con un intervento decisivo.
45’+2′: Il Pisa chiude la partita! Siega segna a porta vuota con un colpo di testa ed affossa definitamente le speranze della SPAL di riaprire i giochi.

PISA-SPAL 3-0 (p.t. 1-0)

PISA (4-3-1-2): Gori; Birindelli (dal 38′ s.t. Belli), De Vitis, Benedetti, Lisi; Marin, Quaini (dal 40′ s.t. Pisano), Mazzitelli; Gucher (dal 40′ s.t. Siega), Marsura (dal 40′ s.t. Palombi), Marconi. A disp.: Perilli, Loria, Bechini, Masetti, Beghetto. Romiti, Susso. All.: Luca D’Angelo.

SPAL (3-5-1-1): Berisha; Okoli, Vicari, Tomovic (dal 28’ s.t. Ranieri); Dickmann, Segre, Missiroli, Mora, Sala (dal 1′ s.t. Tumminello); Strefezza, Asencio (dal 13′ s.t. Floccari). A disp.: Thiam, M. Gomis, Esposito, Murgia, Sernicola, Spaltro, Valoti, Viviani. All.: Pasquale Marino.

RETI: Marsura (P) al 44′ p.t, Mazzitelli (P) al 31′ s.t., Sega (P) al 45’+2′ s.t.
ARBITRO: sig. Giua di Olbia (ass.ti: Schirru e Berti; IV uomo: Ghersini).
AMMONIZIONI: Strefezza (S), Gucher (P), D’Angelo (all. Pisa), Sala (S), Quaini (P), Benedetti (P).
NOTE: cielo sereno, campo in buone condizioni. Angoli: 4-4. Recupero: 4’ p.t., 4’ s.t. Partita giocata a porte chiuse.



Leaderboard Derby 2019
Grafema