Viste le pesanti assenze dei veterani Vicari e Tomovic, è toccato a Luca Ranieri assumere le vesti di leader della difesa nella delicata trasferta dello stadio Via del Mare. Queste le sue valutazioni sulla sfida di oggi e sulle prospettive future della SPAL in questo campionato.

PARTITA PERFETTA – “Siamo molto soddisfatti della prestazione, sia a livello difensivo sia di squadra. Oggi abbiamo fatto davvero una grande partita. Avevamo voglia di portare a casa punti e ci siamo guadagnati meritatamente la vittoria. Penso che oggi la testa abbia fatto la differenza: noi l’impegno, il cuore e la gamba li abbiamo sempre messi in ogni partita. Eravamo un po’ giù mentalmente per una serie di risultati che non arrivavano, ma ultimamente ci siamo compattati da vera squadra e abbiamo cominciato a ragionare sul serio. Oggi a fine partita eravamo davvero stanchi, ma felici. Ora abbiamo un po’ di giorni per recuperare energie e prepararci al meglio per affrontare un’altra battaglia venerdì contro l’Ascoli. Secondo me il segnale al campionato non lo abbiamo lanciato oggi, ma con la vittoria contro il Cittadella. Abbiamo giocato quattro partite contro grandi squadre e ottenuto grandi risultati. Noi ci siamo e lotteremo fino all’ultima partita“.

LARGO AI GIOVANI – “Oggi dietro eravamo molto giovani, ma siamo veramente molto soddisfatti della partita che abbiamo fatto difensivamente. Il merito va comunque a tutta la squadra, a centrocampisti e attaccanti che ci hanno aiutato a fermare un grande attacco come quello del Lecce. Il gol di Okoli? Voglio prima di tutto fare i miei complimenti a Caleb, se lo merita tantissimo, è un grande giocatore e ci mette sempre il 110% quando gioca. Io spero di segnare a breve, il gol mi manca ancora e spero possa arrivare presto“.



Leaderboard Derby 2019
Grafema