Al quinto tentativo ecco la vittoria in trasferta per la SPAL… e che vittoria! I biancazzurri, grazie a un sensazionale gol di Colombo (5 in stagione) festeggiano sul campo dell’Ascoli per la prima volta dal 1971. Il piano partita di Pep Clotet, che aveva chiesto grande solidità difensiva, ha funzionato, con i bianconeri tenuti sotto controllo per la maggior parte dell’incontro. La stoccata del bomber di scuola Milan ha fatto il resto nel contesto di una sfida piuttosto spigolosa e nella quale le occasioni da gol sono state piuttosto rare.

La SPAL sale così a 13 punti in classifica e va a collocarsi nel gruppone di centro-classifica. Il prossimo impegno è in programma lunedì 1 novembre in casa, alle ore 15, contro il Perugia.

AZIONI SALIENTI PRIMO TEMPO
19’: Primo tiro nello specchio della porta a opera di Sabiri. Il fantasista tedesco di origini marocchine si libera al limite ma calcia centralmente. Blocca sicuro Seculin.
24’: Altra grande giocata di Sabiri che con un tunnel secco lascia sul posto Viviani e lancia di prima per Dionisi verso la porta. Il destro dell’attaccante ascolano non è potente ma viene comunque deviato da Seculin
25’: SPAL Vicinissima al vantaggio! Gran botta in controbalzo di Mancosu appena fuori area: la conclusione esce di un soffio con Leali battuto.
34’: Si accende Colombo con un gran sinistro dei suoi appena fuori dall’area. La potenza c’è tutta ma manca la precisione: Leali neutralizza in due tempi.
47’: Doppia conclusione di Maistro che scalda le mani ad un attento Seculin. La prima è un tiro a giro da posizione defilata, la seconda una staffilata dal limite.

AZIONI SALIENTI SECONDO TEMPO
51’: Sabiri ricomincia prendere di mira la porta di Seculin: destro forte ma non angolato su punizione, deviato coi pugni dal portiere spallino.
55’: Grosso brivido per l’Ascoli, con Buchel che nel tentativo di deviare un cross in tuffo manda il pallone contro il palo della sua porta. La SPAL è comunque più viva rispetto al primo tempo.
63’: GOL DELLA SPAL! Rete meravigliosa di Colombo che sblocca l’incontro. Viviani tenta la verticalizzazione per la punta, Quaranta ribatte di testa ma lo spiovente diventa perfetto per la conclusione al volo del numero nove biancazzurro, che scarica sotto la traversa un sinistro imparabile. 0-1!
70’: Ancora SPAL, ora in totale controllo del match. Mancosu si accentra e calcia da buona posizione: destro di poco alto sopra la traversa.
 84’: L’Ascoli si butta alla disperata ricerca del pareggio. Dionisi suona la carica con un bel sinistro angolato, ma c’è la grande chiusura di Capradossi che mura la conclusione dell’ascolano.

Ascoli-SPAL 0–1 (pt 0-0 )

Ascoli (4-3-1-2): Leali; Salvi (dal 25’ s.t. Baschirotto), Quaranta, Avlonitis, D’Orazio; Eramo, Buchel, Maistro (dal 21’s.t. Iliev); Sabiri (dal 21’s.t. Caligara); Dionisi, Bidaoui (dal 21’s.t. Fabbrini). A disp. Guarna, Tavcar, Petrelli, Collocolo, Donis, Saric, Botteghin, De Paoli. All. Sottil.

SPAL (4-3-1-2): Seculin; Dickmann (dal 1’s.t. Peda), Vicari, Capradossi, Tripaldelli; Mora (dal 30’s.t. Crociata), Viviani, Esposito; Mancosu; Latte Lath (dal 47’p.t. Melchiorri), Colombo (dal 44’s.t. Zuculini). A disp. Thiam, Ellertsson, Seck, Coccolo, Heidenreich, Celia, D’Orazio, Piscopo. All. Clotet

Arbitro: Sign. Miele di Nola. (Ass.ti: Massara-Muto). IV uomo: Di Francesco. VAR: Di Paolo (AVAR: Vecchi).
Marcatori: Colombo (S) al 17’s.t.
Ammoniti: Sabiri (A), Viviani (S). Latte Lath (S), Mora (S), Salvi (A), Baschirotto (A), Eramo (A), Colombo (S), Buchel (A).
Note: Serata fredda. Campo in buone condizioni. Angoli 4-3. Recuperi: 4‘p.t. – 4‘s.t.



Elite Division – leaderboard
Dinamica Media – leaderboard
MEIS – leaderboard
Dimedia – leaderboard
CFI – leaderboard