Alla SPAL non è bastata un’ora di gioco a buon livello per tenere testa al Lecce. Contro una della favorite del campionato la squadra di Clotet ha saputo mantenere il risultato in equilibrio fino a quando il temuto ex, Gabriel Strefezza, non ha infilato per due volte la porta di Pomini. Peccato perché i biancazzurri avevano interpretato la partita con lo spirito giusto e hanno incassato lo svantaggio a causa di un errore surreale di Esposito. Il meritato pareggio di Colombo (poi ammonito, salterà Crotone-SPAL) è durato fino al 6′ del secondo tempo, quando Strefezza ha approfittato di una dormita di Celia per il nuovo vantaggio salentino. Con la SPAL sbilanciata in avanti alla ricerca del nuovo pareggio (ma senza la creazione di pericoli significativi) Strefezza ha chiuso la partita con un tiro da fuori non irresistibile, sul quale Pomini è parso tuffarsi in ritardo. Il prossimo impegno vedrà gli uomini di Clotet impegnati all’Ezio Scida di Crotone, sabato 4 dicembre, alle ore 14.

Azioni salienti 1° tempo:
3’ Prima tiro della partita. Cross di Di Mariano, Da Riva non riesce ad allontanare: Gargiulo prova a girarsi ma spara alto.
12’ Occasione SPAL. Bella discesa centrale di Da Riva, il numero 40 appoggia per Colombo che ci prova a giro dal limite: fuori non di molto.
14’ Altra grande occasione SPAL. Dal calcio d’angolo di Esposito stacca Peda: Gabriel deve impegnarsi per dirgli di no. Sulla respinta Colombo non inquadra la porta.
23’ Vantaggio Lecce. Bruttissima palla persa da Esposito a centrocampo, Majer recupera e serve Olivieri: il suo tiro è respinto da Pomini su Gargiulo che si ritrova la palla tra i piedi e mette in porta. 0-1.
28’ Prova a reagire la SPAL: discesa di Celia, palla in mezzo per Mancosu che tira e prende il braccio di Hjulmand. Per Guida, che non viene richiamato al VAR, non ci sono gli estremi per il rigore.
38’ Seck si libera dalla marcatura e si accentra. Tiro velleitario lontano dalla porta di Gabriel.
39’ Occasione per il Lecce con Strefezza. L’ex biancazzurro scappa a Celia e va al tiro: Pomini mette in angolo.
41’ PAREGGIO DELLA SPAL! Da Riva recupera palla sulla trequarti, serve Seck che si infila tra le maglie della difesa leccese e al momento giusto serve Colombo che a tu per tu fredda Gabriel.

Azioni salienti 2° tempo:

5’ Prima azione conclusa del secondo tempo: è Olivieri a liberare il destro che però non trova lo specchio.
7’ Nuovo vantaggio del Lecce. Cross sporcato che arriva sui piedi di Strefezza: l’ex della partita trova il gran gol con un destro da fuori al volo che tocca la traversa e si infila alle spalle di Pomini. 1-2.
14’ Tentativo della SPAL con Crociata che si accentra ma non si avvicina nemmeno alla porta.
20’ Passaggio sbagliato in uscita di Capradossi, raccoglie Di Mariano che però conclude debole e non crea problemi a Pomini.
25’ Buona costruzione del Lecce sull’asse dei nuovi ingressi Coda-Rodriguez., Majer spreca tutto tirando altissimo.
32’ 1-3 Lecce. Ancora Strefezza che si costruisce l’occasione da solo, si accentra e calcia forte sul primo palo beffando Pomini. Doppietta per il brasiliano.
50’ Palo di Rodriguez, con il Lecce che va vicinissimo all’1-4, a Pomini battuto.

SPAL-Lecce 1-3 (pt 1-1)

SPAL (4231): Pomini; Dickmann, Peda, Capradossi, Celia (dal 43’ s.t. Tripaldelli); Esposito, Da Riva ; Seck (dal 43’ s.t. D’Orazio), Mancosu, Crociata (dal 15’ s.t. Rossi); Colombo (dal 43’ s.t. Melchiorri). A disp.: Seculin, Zuculini, Mora, Ellertsson, Coccolo, Heidenreich, Nador, Piscopo. All.: Clotet.

Lecce (433): Gabriel; Gendrey (dal 44’ s.t. Calabresi), Lucioni, Dermaku, Gallo; Gargiulo, Hjulmand, Majer (dal 35’ s.t. Blin); Srefezza (dal 44’ s.t. Listkovski), Olivieri (dal 24’ s.t. Coda), Di Mariano (dal 24’ s.t. Rodriguez). A disp.: Bleve, Samooja, Meccariello, Helgason, Bjarnason, Bjorkengren, Barreca. All.: Baroni.

Arbitro: Guida di Torre Annunziata. Assistenti: Bercigli e Della Croce. IV ufficiale: Fontani. VAR: Massimi. AVAR: Margani.
Marcatori: 23’ p.t. Gargiulo (L), 41’ Colombo (S), 7’ s.t. Strefezza (L), 32’ s.t. Strefezza (L).
Ammoniti: Da Riva (S), Gargiulo (L), Celia (S), Di Mariano (L), Colombo (S), Rodriguez (L).
Note: campo in buone condizioni. Spettatori: 4157, di cui 300 ospiti. Calci d’angolo: 6-2. Recupero: 0’ p.t., 6’ s.t..



Dimedia – leaderboard
MEIS – leaderboard
Dinamica Media – leaderboard
Elite Division – leaderboard
CFI – leaderboard