Se quella di Cosenza era la stata la vittoria del senso pratico, quella di Crotone è stata quella del cinismo con contorno di fortuna. Allo “Scida” i biancazzurri hanno colpito due volte, al principio del primo tempo con Melchiorri e in avvio del secondo con Mancosu, mentre per il resto del tempo sono stati messi spesso alle corde da un Crotone che ha enormi problemi di concretezza in attacco. Clotet deve senz’altro ringraziare il quasi 41enne Pomini, autore di almeno quattro interventi fondamentali per la preservazione del risultato, arrivati tutti prima del gol di Kargbo che ha reso il finale di gara ancora più teso.

Al netto dei passi indietro nel gioco e delle sofferenze in difesa, la SPAL mette in cassaforte il quinto risultato utile in trasferta (3 vittorie, 2 pareggi) che contribuisce ad aumentare il distacco con la zona rovente della classifica.

Il prossimo impegno è in programma sabato 11 dicembre (ore 14) al Paolo Mazza per la sfida contro la capolista Brescia, peraltro ex squadra di Clotet.

Azioni salienti primo tempo:
2′ GOL DELLA SPAL! Melchiorri riceve da Mancosu sulla trequarti, si accentra e lascia partire un destro che si infila all’incrocio dei pali.
7′ Occasione SPAL: Seck spacca la difesa rossoblù ma davanti a Festa prova la conclusione (ribattuta), ignorando D’Orazio che si sarebbe trovato la porta vuota.
11′ Palla-gol sprecata dal Crotone nata da uno svarione di Viviani che fa letteralmente un assist per Vulic. Il crotonese, anziché tirare, preferisce appoggiare per Mulattieri che non ci arriva per un soffio.
14′ Gol annullato al Crotone per vistosa posizione di fuorigioco di Zanellato.
19′ Ancora Crotone pericoloso con Vulic, ma la conclusione del serbo termina di poco a lato del palo.
21′ Molina prova la botta da fuori area, Pomini respinge in maniera efficace spedendo la palla a lato.
34′ Mulattieri si mette in proprio, arriva in area e prova il tiro: Pomini si oppone come può.

Azioni salienti secondo tempo:
49′ GOL DELLA SPAL! Mancosu di testa batte Festa girando in rete il calcio d’angolo battuto da Viviani.
53′ Occasione SPAL con Mancosu, che non riesce a deviare in rete l’assist di Capradossi.
58′ Occasione per il Crotone: Benali dalla destra serve Sala che di testa prova a sorprendere Pomini, senza successo.
70′ Crotone ancora pericoloso con Mulattieri, che da posizione defilata prova la conclusione: Pomini c’è.
80′ Ci prova Mancosu di testa deviando il calcio d’angolo di Viviani. Festa è reattivo e  riesce ad opporsi.
85′ Oddei spaventa la SPAL con un tiro a giro da fuori area, palla fuori di poco dal palo.
88′ GOL DEL CROTONE. Dickmann lascia incredibilmente la posizione consentendo a Kargbo di accentrarsi e andare al tiro. Palla sotto le gambe di Pomini.
91′ Oddei vicino al pareggio, ma il tentativo di testa termina sopra la traversa della porta spallina.

CROTONE-SPAL 1-2 (p.t. 0-1)
CROTONE (4411): Festa; Nedelcearu, Canestrelli, Paz (dal 76′ Oddei), Molina; Giannotti (dal 57′ Sala), Estevez, Vulic (dal 76′ Kargbo), Zanellato; Maric (dal 56′ Benali); Mulattieri. A disp.: Contini, Saro, Cuomo, Visentin, Mondonico, Donsah, Rojas, Borello, Schirò. All.: Marino.
SPAL (4231): Pomini; Dickmann, Peda (dal 71′ Heidendreich), Capradossi, Celia; Da Riva, Viviani; Mancosu, Seck (dal 46′ Esposito), D’Orazio (dal 66′ Ellertsson); Melchiorri (dal 62′ Rossi). A disp.: Seculin, Tripaldelli, Crociata, Zuculini, Mora, Coccolo, Rossi, Nador, Piscopo. All.: Clotet.
MARCATORI: 2′ Melchiorri (S), 49′ Mancosu (S), 88′ Kargbo (C).

AMMONITI: Peda (S), Canestrelli (C).
ARBITRO: Sozza di Seregno. Assistenti: Bindoni e Affatato. IV: Pascarella. VAR: Sacchi. AVAR: Marchi.
NOTE: terreno di gioco in buone condizioni, rec.: 0′ pt, 7′ st.



Dimedia – leaderboard
MEIS – leaderboard
Dinamica Media – leaderboard
Elite Division – leaderboard
CFI – leaderboard