foto: Calciolecce.it

Il primo ingaggio della sessione invernale 2022 della SPAL è stato quello del difensore Biagio Meccariello dal Lecce. Il difensore classe 1991 e originario di Benevento, dovrebbe portare una buona dose di dinamismo ed esperienza alla retroguardia spallina dall’alto delle sue 215 presenze in serie B.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da SPAL (@spalferrara)

Meccariello è stato messo sotto contratto fino al 30 giugno 2024. Per inquadrare meglio il suo profilo abbiamo chiesto aiuto al collega Alessio Amato di Calciolecce.it, che l’ha visto scendere in campo ben 87 volte con la maglia giallorossa.

Meccariello è arrivato a Lecce dal Brescia nel 2018 e dopo una partenza a fari spenti ha conquistato la fiducia di Liverani che gli ha affidato una maglia da titolare nella stagione in cui i pugliesi sono stati promossi in serie A nel 2019. L’anno successivo, nella massima serie, Meccariello ha trovato poco spazio sia per l’arrivo di nuovi giocatori, sia per un infortunio che gli ha fatto saltare due terzi di stagione. Si sarebbe meritato la possibilità di misurarsi in categoria anche se probabilmente la serie A gli sarebbe stata un po’ troppo larga. Con la retrocessione in serie B del Lecce, Meccariello è partito nel ruolo di prima riserva alle spalle di Lucioni e Dermaku, ma proprio l’infortunio di quest’ultimo gli ha spianato la strada per una maglia da titolare e nemmeno il successivo acquisto di Pisacane ha tolto a Meccariello la titolarità in difesa. Nonostante non abbia giocato una stagione straordinaria come quella della promozione, ha comunque guadagnato la fiducia di Corini facendo vedere buone cose. Nella stagione attuale Meccariello non ha trovato grande spazio, ma di nuovo a causa delle defezioni di Dermaku e Tuia ha avuto l’opportunità di giocare titolare diverse volte ha sempre offerto buone o ottime prestazioni. Paradossalmente stiamo parlando di un giocatore che a Lecce sta giocando la sua miglior stagione, nel pieno della maturazione calcistica e assolutamente non è in parabola discendente, anzi, sta maturando”.

Dal punto di vista tecnico Meccariello è un difensore centrale di buona struttura (187 cm per 85 kg)  che calcia in modo naturale col destro, ma predilige collocarsi su centro-sinistra. All’occorrenza è stato anche impiegato come terzino destro in sistemi di difesa a quattro.

[la posizione media di Meccariello in tutta la sua carriera]
Si è affacciato al calcio dei senior nel 2009 in serie D con la Viribus Unitis, società di Somma Vesuviana (NA), per poi trascorrere una stagione in serie C con l’Andria BAT (ex Fidelis Andria). Nel 2012 è stato ingaggiato dalla Ternana in serie B e con gli umbri è diventato rapidamente un elemento imprescindibile, tanto da rimanere in rossoverde per cinque anni. Dopo la parentesi di Brescia è approdato al Lecce nel 2018.

Viene descritto come un eccellente professionista e un grandissimo lottatore, caratteristica che oltre ad averlo fatto amare dai tifosi del Lecce, gli ha permesso di essere quasi sempre titolare di una squadra di alta classifica in serie B. Si tratta di un giocatore abile nel gioco aereo e bravo con i piedi. Proprio quest’ultima caratteristica forse l’ha esaltato ogni tanto facendogli commettere da un lato qualche errore ma anche ottime giocate degne di un centrocampista. A Lecce i tifosi sono rammaricati, consapevoli di non aver perso un giocatore che poteva essere considerato un lusso come riserva in una squadra di vertice.



Dimedia – leaderboard
Dinamica Media – leaderboard
Elite Division – leaderboard
MEIS – leaderboard
CFI – leaderboard