foto ufficio stampa SPAL

La conferenza stampa di presentazione di Mattia Finotto è stata occasione per i direttori Tarantino e Zamuner di rilasciare alcune dichiarazioni sul calciomercato e di offrire un punto di vista aggiornato rispetto a quanto già emerso un paio di giorni fa.

Il primo a prendere parola è stato il direttore sportivo Zamuner: “Entro la prossima giornata penso proprio che al 99% non cambierà nulla. Gli obiettivi rimango grosso modo i medesimi, anche se stiamo scandagliando anche qualche altra pista. Stiamo ragionando giorno per giorno con il mister se fare altre operazioni, visto che sono usciti alcuni giocatori (Piscopo e Spaltro) e potrebbe rendersi necessario intervenire in termini di numerosità. L’obiettivo rimane quello di trovare la mezzala che possieda struttura, passo e capacità di inserimento: sono le caratteristiche che al momento in rosa non abbiamo in modo specifico. Continuano le riflessioni sul portiere, ma come ribadito qualche giorno fa, o si tratta di alto livello o si rimane come siamo. Belec? Sepe sappiamo essere un obiettivo della Salernitana e questo dovrebbe, in logica, liberare l’attuale titolare”.

Per quanto riguarda le uscite, possiamo confermare sicuramente che non sono né chiuse, né aperte. Sappiamo che abbiamo alcuni giocatori che potrebbero suscitare l’interesse di qualche club anche di serie A: noi siamo pronti ad ascoltare chiunque, ma a fronte sempre di un’offerta che riterremo importante. Se poi le condizioni dovessero combaciare, faremmo sicuramente delle riflessioni approfondite e a quel punto potrebbe arrivare un’uscita eccellente, che potrebbe essere quella di Seck, esattamente come quella di altri giocatori“.

Per quanto riguarda Proia – ha proseguito il d.t. Tarantino – si parla sicuramente di uno dei centrocampisti individuati come possibile innesto, ma non dipende esclusivamente da noi. Entra in gioco anche la volontà del Vicenza di privarsi di un giocatore che ad oggi, se non è ancora stato liberato, è ancora ritenuto un giocatore importante. Riteniamo di avere una buona rosa che sicuramente può essere sistemata in alcuni ruoli, ma le migliorie vanno fatte in quelle situazioni in cui l’operazione di mercato può apportare davvero un miglioramento della squadra. Questo si fa intervenendo, come diceva Giorgio (Zamuner, ndr), prendendo giocatori con caratteristiche specifiche. Non abbiamo fretta, le cose prioritarie sono arrivate, le altre le stiamo valutando mano a mano che riusciamo a trovare le soluzioni ideali e le disponibilità dei rispettivi club”.

Zuculini? Si è sempre allenato e sta bene. Si tratta di un giocatore che era a disposizione dello staff precedente così come lo è di quello attuale. Ha trovato sin qui poco spazio, ma penso che dipenda anche dalla qualità dei centrocampisti e dalle loro performance arrivate finora. Franco è un giocatore sempre a disposizione e sempre al 100% della sua disponibilità, quindi penso che se dovesse capitare l’occasione, si farà trovare pronto come si è sempre fatto trovare. Fa parte di un reparto in cui hanno giocato sicuramente con maggiore continuità altri interpreti“.

Tornerà a Ferrara Yabre e si aggregherà di nuovo alla nostra squadra. Sarà a disposizione sia della prima squadra sia della Primavera come fuoriquota in caso di esigenza. Purtroppo ha trovato poco spazio a Cesena e quindi si è pensato di trovare una soluzione che gli consentisse di avere un minutaggio favorevole. Eravamo convinti di averla trovata ma purtroppo non si è concretizzata e abbiamo deciso di riportarlo qui e farlo lavorare con noi“.



Dinamica Media – leaderboard
Elite Division – leaderboard
MEIS – leaderboard
Dimedia – leaderboard
CFI – leaderboard