foto Filippo Rubin

Roberto Venturato non ha granché in comune con Leonardo Semplici e Luigi Di Biagio, ma di sicuro vorrebbe condividere con loro la tradizione delle vittorie della SPAL sul campo del Parma. Non sarà certo facile avere la meglio dei crociati nel confronto di sabato e il primo a dirlo, ovviamente, è proprio il tecnico dei biancazzurri.

DISPONIBILI / INDISPONIBILI – Il mister non potrà contare su Heidenreich (precauzione), Pinato (problema muscolare), Viviani (problema muscolare), Ellertsson (frattura del piede) e Finotto (lesione muscolare). Ovviamente la situazione di Viviani, che è fuori ormai da un mese, è quella che desta maggior curiosità: “Federico comincia a stare bene – ha spiegato Venturato – ma ha dovuto riprendere la preparazione e fare un certo tipo di lavoro. Ha le gambe abbastanza piene e credo che nel corso della prossima settimana potrà essere a disposizione. Sono contento del percorso che sta facendo dopo l’infortunio. Dobbiamo essere cauti perché l’anno scorso ha avuto un problema davvero molto grave nello stesso punto e che poteva compromettergli la carriera. Sono convinto che a breve tornerà a pieno regime“. Mora e Rossi appaiono invece recuperati, seppure l’ex capitano rischi di essere tenuto a riposo a titolo precauzionale: “Abbiamo speso molto contro la Ternana e c’è stato un giorno in più per recuperare, ma qualche cambio ci sarà anche se mi pare stiano tutti abbastanza bene. Rossi sta meglio dopo il problema che l’ha colpito, ha recuperato completamente. Tripaldelli ha sofferto negli ultimi venti giorni per un infortunio fastidioso ad un tallone. Ora sta bene e nell’ultima settimana ha lavorato con buona continuità“.

CONTINUITÀ – “Penso che tutte le partite vadano vissute come decisive e importanti, perché ogni gara determina morale e convinzione, ma soprattutto incide sulla classifica per conquistare il nostro obiettivo. Per cui è giusto pensare una gara alla volta e concentrarsi sul Parma che è una squadra con grandi capacità e blasone. Ci troveremo di fronte avversari di valore assoluto e dovremo metterci attenzione per fare una prestazione di livello“.

PROGRESSI – “Mi piacerebbe davvero concentrarmi su alcuni aspetti che grazie al lavoro sul campo ci metterebbero nella condizione di progredire più velocemente, però giocando ogni tre o quattro giorni abbiamo poco tempo per lavorare e c’è soprattutto da badare al recupero psicofisico. Per il resto si possono vedere le cose da fare, quello può aiutare la squadra a capire il percorso da fare“.

COPPIE D’ATTACCO – “Ho degli attaccanti bravi. Melchiorri ha sempre dimostrato di essere molto valido, anche in serie A. Vido ha qualità tecniche importanti e ha lavorato con me per due anni. Colombo ha potenzialità enormi, così come Latte Lath. Rossi è un campione che tutti conoscono. Penso di avere a disposizione molta scelta. In questo momento, al di là delle coppie, dovremo essere bravi tutti nel trovare continuità a prescindere dalle scelte“.

 

IPOTESI DI FORMAZIONE (4312): Alfonso; Dickmann, Vicari, Meccariello, Celia (Tripaldelli); Da Riva, Esposito, Crociata; Mancosu; Vido, Melchiorri.



Dinamica Media – leaderboard
Elite Division – leaderboard
Dimedia – leaderboard
CFI – leaderboard
MEIS – leaderboard