foto ufficio stampa Cagliari Calcio

L’avversario della SPAL nella terza giornata di campionato è di quelli che non hanno bisogno di particolari presentazioni, soprattutto per il blasone della società e per la qualità della rosa a disposizione. Sabato arriva a Ferrara il retrocesso Cagliari, chiaro favorito per la promozione diretta in serie A. Vediamo come i sardi hanno trascorso l’estate e preparato la nuova stagione, tra mosse di mercato e amichevoli disputate in preparazione della nuova stagione.

Ultimo piazzamento: 18° posto nella Serie A 2021-2022
Allenatore: Fabio Liverani (nuovo)

* Acquisti principali: Viola (c, svincolato), Makoumbou (c, Maribor), Di Pardo (c, Juventus U23), Franco Carboni (d, Inter), Lapadula (a, Benevento), Dossena (d, Avellino), Millico (a, Torino), Mancosu (c, SPAL), Barreca (d, svincolato).

* Cessioni principali: Joao Pedro (a, Fenerbache), Andrea Carboni (d, Monza), Bellanova (d, Inter), Marin (c, Empoli), Caligara (c, Ascoli), Cragno (p, Monza), Miangue (d, Cercle Bruges), Lykogiannis (d, Bologna), Tramoni (c, Pisa), Baselli (c, Como), Ceter (a, Bari).

Dopo una stagione da incubo che ha portato alla retrocessione in serie B, il Cagliari punta a guadagnare subito la risalita e a ritrovare entusiasmo e sintonia col pubblico perduti nelle ultime due stagioni. Ecco spiegato il tentativo di confermare quanto più possibile l’organico reduce dalla scorsa stagione effettuando alcuni cambi strategici e cessioni necessarie ad ammorbidire l’inevitabile passivo di bilancio. Interessante, infine, notare come la stampa locale abbia rimarcato la rinvigorita ‘quota sarda’ in rosa composta da Deiola (vicecapitano), Ciocci, Aresti, Desogus e da poco più di una settimana proprio da Marco Mancosu che non ha potuto rinunciare all’idea di tornare a giocare in terra natia. Non sarà facile far dimenticare i vari Joao Pedro, Cragno e Marin (tanto per fare tre nomi), ma gli arrivi di giocatori del calibro di Viola, Lapadula e lo stesso Mancosu non possono che essere segnali incoraggianti sulle intenzioni della società. Con il terzo organico più prezioso del campionato dietro a Genoa e Parma, le aspettative di tifosi e addetti ai lavori sono alte.

Il credo calcistico di Liverani è il 4321, modulo dal quale fatica a discostarsi, e tutte le mosse estive sono state volte ad assecondare tale schieramento tattico. La porta sarà affidata a Radunovic, già titolare in B alla Reggina e con alcune stagioni alle spalle di portieri ben più esperti in serie A. La difesa è di alto profilo, con Altare e i più esperti Walukiewicz e Goldaniga al centro e Zappa, i giovani Obert e Carboni e l’ultimo arrivato Barreca. Il resto della formazione ha bisogno di ben pochi commenti. A centrocampo ci sarà l’imbarazzo della scelta tra Nandez, Deiola, Faragò, Rog (che ha di recente rinnovato fino al 2026), Viola e i neoacquisti Makoumbou e Di Pardo. I due trequartisti, centrali nello sviluppo del calcio di Liverani, saranno Mancosu e Pereiro, con il giovane Desogus, autore di un grande precampionato e promosso dalla Primavera, a caccia di minuti importanti per fare rifiatare i due titolari. Il posto di unica punta se lo giocheranno Lapadula, acquistato dal Benevento a titolo definitivo, e Pavoletti, che ha rinnovato fino al 2024 durante il ritiro estivo. Acquistato a titolo definitivo dal Torino, Vincenzo Millico sarà la terza punta in ordine gerarchico ma la sua duttilità nel ricoprire tutti i ruoli offensivi lo renderà un’ulteriore arma a disposizione. A dimostrazione di ciò, decisivo il suo assist per Makoumbou a pochi minuti dal suo ingresso in campo.

Nel corso del classico ritiro estivo precampionato il Cagliari ha giocato un totale di sei amichevoli, divise equamente in numero tra squadre avversarie dilettantistiche e professionistiche. Tra il 10 ed il 17 luglio il Cagliari ha facilmente battuto tre diverse rappresentative locali con passivi piuttosto pesanti e in cui si sono fatti notare i giovani ed ex-Primavera Desogus e Luvumbo, straripante anche contro il Cittadella nella seconda giornata di campionato. Ancora vittorie poi contro Olbia nel classico ‘Trofeo Sardegna’ e Racing Strasburgo in Francia: 3-0 la prima e 2-1 la seconda, con Desogus, Pavoletti e Luvumbo particolarmente in palla. L’ultima amichevole ha visto il Leeds infliggere al Cagliari una pesante sconfitta per 6-2 a Elland Road. Oltre al naturale divario tecnico tra le due squadre, la partita ha messo in evidenza alcune difficoltà in fase difensiva confermate nella prima gara ufficiale della stagione. I gol concessi nella vittoria per 3-2 sul Perugia (Melchiorri, tornato al Perugia dopo il prestito dello scorso anno ha segnato e fornito un assist) sono arrivati infatti per due svarioni difensivi che hanno coinvolto in modo particolare i terzini Di Pardo e Zappa e Goldaniga.

Il Cagliari si presenta alla sfida di sabato sera al Paolo Mazza senza sconfitte in partite ufficiali: oltre alla vittoria di Coppa Italia, infatti, nelle prime due giornate di campionato ha ottenuto un pareggio in trasferta contro un ambizioso Como e  la vittoria casalinga contro il Cittadella, con tanto di gol e grande prestazione di Marco Mancosu. L’organico già ottimo potrebbe essere ulteriormente rinforzato dagli arrivi di Barreca, annunciato nella serata di ieri, e dell’ex Melchiorri, finito in orbita cagliaritana proprio nelle ultime ore e per cui c’è la concorrenza del Palermo.



Hangar leaderboard
Leaderboard Derby 2019
Elite Division – leaderboard
Dimedia – leaderboard
Dinamica Media – leaderboard
MEIS – leaderboard
CFI – leaderboard