Negli ultimi sei anni ogni partita giocata dalla SPAL contro il Benevento è finita col rappresentare una pagina importante della storia recente biancazzurra. Tra coppe, prime volte e gol di ex nel recente passato nessuna squadra ha un destino incrociato con la SPAL come lo hanno i campani.

15 MAGGIO 2016 – DOPO TANTI ANNI FINALMENTE UN TROFEO
A quattro anni dall’ultimo incontro ufficiale, SPAL e Benevento si ritrovano a festeggiare insieme la vittoria dei rispettivi gironi di Lega Pro, con conseguente promozione in cadetteria. Al Paolo Mazza va in scena il primo appuntamento della Supercoppa, il mini-torneo riservato alle tre squadre vincitrici dei rispettivi gironi. La SPAL batte 4-1 i sanniti con i gol di capitan Giani, bomber Cellini, Finotto e Schiavon, prima di completare definitivamente l’opera con il Cittadella pochi giorni dopo, aggiudicandosi un trofeo che mancava dalla stagione 1998-1999 (Coppa Italia Serie C). Quella fu anche l’ultima partita da professionista del veterano Marcello Cottafava, uno dei protagonisti della prima parte di scalata dell’era-Semplici.

27 AGOSTO 2016 – LA SPAL TORNA UFFICIALMENTE IN SERIE B
La SPAL è pronta a esordire in serie B dopo 23 stagioni, mentre per le streghe si tratta della prima storica volta nel secondo livello del calcio italiano. Per la prima giornata della nuova avventura il destino decide di mettere le due squadre una difronte all’altra, così come decide di mettere dai lati opposti della scacchiera Marco Baroni e Leonardo Semplici, amici di lunga data ed entrambi originari di Tavarnuzze, alle porte di Firenze. I padroni di casa si impongono 2-0, aprendo le marcature con un rigore generoso concesso da Abisso per un fallo di Mora su Ciciretti.

21 GENNAIO 2017 – BENVENUTO SERGIO FLOCCARI!
Riparte il girone di ritorno ed entrambe le squadre neopromosse stanno sorprendendo, trovandosi contro ogni pronostico appaiate al terzo posto, dietro a Verona e Frosinone. Durante la pausa di gennaio, per rinforzare la batteria d’attacco, al posto di un deludente Cerri è stato ingaggiato Sergio Floccari. Il Boia, giunto a Ferrara da poche ore, entra in campo a mezz’ora dalla fine della sfida, ma tanto basta per presentarsi al mondo spallino con uno splendido colpo di testa che vale il 2-0 e il prezzo del biglietto (il vantaggio portava la firma di Vicari). Per il numero 10 è il primo di 17 gol messi insieme in 110 presenze. Abbastanza per avere il volto dipinto su un murales di via Copparo tra Oscar Massei e Giulio Boldrini.

13 MAGGIO 2017 – AL 90°… SEGNA CERAVOLO
È la 41^ giornata di un campionato interminabile. La SPAL è esausta e infatti perde a Terni la sfida decisiva per la promozione in serie A. Ma quando ormai tutto sembra rimandato al giovedì successivo, 310 chilometri più a sud un gol al 93° minuto di Fabio Ceravolo consegna al Benevento la vittoria col Frosinone, ma soprattutto l’aritmetica certezza della promozione in serie A per la SPAL dopo mezzo secolo. I campani stessi li seguiranno a un mese di distanza, vincendo i playoff.

17 DICEMBRE 2017 – LA PRIMA VITTORIA (IN TRASFERTA) NON SI SCORDA MAI
Sei mesi dopo e le due squadre si ritrovano anche in serie A. La SPAL ha 11 punti, non vince da ottobre (1-0 col Genoa), è terz’ultima a meno uno dal Crotone ed è psicologicamente scottata dall’applauso polemico di Borriello alla Curva Ovest. Il Benevento di De Zerbi però non se la passa meglio, essendo ultimo con un punto, arrivato peraltro grazie ad un iconico gol del portiere Brignoli contro il Milan. La SPAL, faticando non poco e finendo in svantaggio per un autogol di Cremonesi al 60°, ribalta la partita nel finale grazie ad una doppietta di Sergio Floccari. Vincendo 1-2 i biancazzurri registrano la prima vittoria lontano dal Mazza.

6 MAGGIO 2018 – PALOSCHI E ANTENUCCI IPOTECANO LA SALVEZZA
Terz’ultima giornata di campionato: la SPAL lotta per la salvezza mentre il Benevento, già retrocesso, si gode le ultime giornate di sole al massimo livello. I campani, senza più nulla da perdere, hanno da qualche giornata cambiato totalmente approccio e alla vigilia si teme che la partita possa trasformarsi in una trappola. Ma per i biancazzurri la posta in palio è troppo alta, così come lo sono le motivazioni, e la sfida successiva è una proibitiva trasferta a Torino. Davanti a 12.000 tifosi che hanno colorato il Mazza, la SPAL s’impone 2-0 grazie al gol di Paloschi e al rigore procurato e trasformato da Antenucci, ipotecando di fatto la propria permanenza in Serie A.

14 AGOSTO 2021 – DURA LEX DELL’EX
A tre anni dall’ultimo incontro, SPAL e Benevento sono pronte a ritrovarsi faccia a faccia in serie B. Prima di pensare al campionato c’è però un antipatico incontro di Coppa Italia di Ferragosto: da ambo le parti non c’è grande interesse a vincere la partita, che raggiunge i tempi supplementari. Il gol decisivo lo segna nel recupero del secondo tempo Gabriele Moncini, mandando i campani al turno successivo (1-2) e segnando la prima rete dell’ex nella storia recente della sfida. Proprio l’attuale numero 9 biancazzurro era stato l’involontario autore, durante i regolamentari, di un autogol che aveva permesso alla SPAL di pareggiare lo svantaggio. Il Moncio chiuderà poi la sua seconda stagione giallorossa con un bottino personale di 6 gol in 26 partite.

16 GENNAIO 2022 – VENTURATO, BUONA LA PRIMA
In pieno mercato di riparazione Joe Tacopina decide, anche un po’ a sorpresa, di esonerare Pep Clotet e affidare la squadra a Roberto Venturato. Al momento della sfida il Benevento arriva da cinque vittorie consecutive e si trova ai piani alti della classifica mentre la SPAL è quindicesima, con tre punti di vantaggio sull’Alessandria. La sfida non passerà alla storia per emozioni e bel gioco, anche perché il tecnico esordiente opta per un approccio prudente. Grazie a un gol di Da Riva a una manciata di minuti dal fischio finale Venturato porta a casa un prezioso punto all’esordio (1-1), voltando pagina dopo due sconfitte pesanti con Brescia (0-2) e Frosinone (4-0).

foto Mario Taddeo

6 MAGGIO 2022 – GIOIA FINALE, CON L’ADDIO
Ultimo capitolo, per ora, della saga. Dopo un paio di mesi drammatici con la SPAL a rischio retrocessione, la vittoria casalinga sul Frosinone ha regalato ai biancazzurri la tanto agognata salvezza aritmetica con una giornata di anticipo. Il Benevento invece sta cercando il miglior piazzamento possibile nella griglia playoff, che poi raggiungerà senza però superare lo scoglio Pisa. La SPAL, senza più nulla da chiedere alla stagione, vince 1-2 con una doppietta di Mattia Finotto che proprio sei anni prima aveva segnato uno dei quattro gol in finale di Supercoppa. Quel giorno in campo c’era anche Luca Mora che, per quello che è stata la sua storia a Ferrara, forse non poteva chiudere su un campo diverso dal Vigorito la sua avventura spallina.



Leaderboard Spidergas 2022
Hangar leaderboard