leaderboard myes

Il secondo gol stagionale di Simone Rabbi ha un peso specifico ancora più notevole del primo. Se la stoccata di settembre col Bari era servita per portare a casa un punto, stavolta il suo tocco sulla linea di porta – favorito dall’erroraccio di Osorio – ha significato per la SPAL il ritorno alla vittoria dopo due mesi.

Il giovane attaccante è stato intervistato a caldo da DAZN: “Sono felicissimo soprattutto perché siamo tornati alla vittoria e ce la siamo meritata sul campo, abbiamo sofferto tutti insieme. Non potrei essere più felice di così, di aver aiutato la squadra. Ce la siamo meritata e ora ce la godiamo“.

Non vedevo l’ora di fare un gol a porta vuota, dà una soddisfazione incredibile e sono molto, molto, molto contento. Questi tre punti valgono ancora di più per come sono arrivati: abbiamo incontrato una delle squadre più forti del campionato e per batterla ci è voluto tanto cuore. Il mister ci chiede di giocare a viso aperto e riconoscere gli spazi e le giocate, ma oggi ci è voluto qualcosa in più, abbiamo sofferto tutti assieme. Per questo è una vittoria da grande squadra e da grande gruppo“.

Rabbi si è anche visibilmente commosso, versando alcune lacrime, quando l’inviato di Dazn gli ha chiesto un pensiero su Sinisa Mihajlovic, suo allenatore al Bologna: “Non so davvero cosa dire… A Sinisa devo molto, ha realizzato il mio sogno quando mi ha fatto esordire in serie A. Era una persona trasparente, dal carattere forte, ma buono. In questo momento mi stringo attorno alla sua famiglia e mando un abbraccio forte, non posso che ringraziarlo per tutto quello che ha fatto per me“.



Leaderboard Spidergas 2022
Hangar leaderboard