foto Pescatore-Tucci
leaderboard myes

Il campionato sta per riprendere e la SPAL riparte con l’obiettivo di uscire il prima possibile dalla zona playout. La sfida in trasferta con la Reggina seconda in classifica sulla carta sembra parecchio complicata, a maggior ragione con le assenze pesanti (Meccariello, Tripaldelli, Murgia) con le quali De Rossi deve fare i conti, ma i risultati dicono che negli ultimi anni la SPAL ha dimostrato di saper fare punti (anche pesanti) in Calabria per tirarsi fuori dai guai.

25 febbraio 2018 – Crotone 2-3 SPAL
La SPAL inverte la rotta per restare in Serie A
La SPAL torna in Calabria a dieci anni di distanza dall’ultima volta in campionato e dà vita a una sfida entrata di diritto nella storia recente del club. Alla vigilia la partita si prospetta come decisiva visto che una vittoria del Crotone (quart’ultimo) avrebbe permesso ai rossoblù di volare a +7 sulla SPAL e darle un colpo potenzialmente decisivo a livello mentale. Per la SPAL, invece, un successo in trasferta non avrebbe garantito alcunché, ma avrebbe significato speranza di accorciare e restare in scia. E lontano dal Mazza, fino a quel momento, la squadra di Semplici aveva ottenuto solo una vittoria, col Benevento. Sotto una pioggia torrenziale la SPAL passa in vantaggio con Antenucci, ma il Crotone riprende la partita con Budimir. Alcuni treni non si possono perdere e quel giorno non c’era tempo per demoralizzarsi per un gol subito. La SPAL torna avanti grazie al possente difensore croato Simic e poi Paloschi la porta addirittura sull’1-3. Nel finale il Crotone tenta l’assedio e accorcia col secondo gol di Budimir, ma non basta. La vittoria è un crocevia, la pioggia calabrese copre solo lacrime di gioia. Da lì in poi la SPAL incanala sette risultati utili consecutivi, interrotti solo dalla sconfitta con la Roma.

28 ottobre 2020 – Crotone (4)1-1(5) SPAL
Demba + Demba: la SPAL sconfigge una squadra di categoria superiore
A due anni di distanza la SPAL di Marino torna in Calabria, sempre a Crotone. Anche se la Coppa Italia conta in maniera relativa, per la SPAL appena retrocessa una vittoria contro una squadra di Serie A potrebbe valer molto sul piano della fiducia. La sfida finisce 1-1 con entrambi i gol ai supplementari. Al vantaggio di Cigarini risponde Seck, alla prima apparizione assoluta in prima squadra. Poi ai rigori la fa da padrone un altro Demba: Thiam respinge i tiri di Molina e Cigarini e la SPAL passa il turno.

1 novembre 2020 – Reggina 0-1 SPAL
Castro e Berisha eroi dello Stretto
Tre giorni dopo la SPAL torna in Calabria per incontrare la Reggina neopromossa, sfida che manca addirittura dalla stagione 1973/1974. La squadra di Marino non gioca una gran partita, ma vince grazie a un colpo di testa di Castro (assist di Di Francesco), che nel finale viene anche espulso, ristabilendo la parità numerica conquistata nel primo tempo. Decisivo anche stavolta un portiere, ma stavolta tocca a Berisha prendersi la gloria, grazie a un rigore parato a Denis. La vittoria (seconda consecutiva) apre le porte a una striscia di altri quattro successi che tengono viva la speranza promozione, almeno per un po’.

6 febbraio 2021 – Cosenza 1-1 SPAL
Una vittoria sfumata per una bandierina di troppo
La SPAL arriva alla sfida dopo due pareggi con Cremonese e Monza che hanno fatto un po’ storcere il naso. Dopo l’1-1 dell’andata la SPAL ha bisogno di una vittoria contro un Cosenza in lotta per la salvezza. Ma la Calabria questa volta si dimostra una terra meno generosa del consueto: i biancazzurri non vanno oltre un pareggio, con Mora che risponde al vantaggio di Sciaudone. Per l’ex capitano si tratta dell’ultimo dei diciassette gol in biancazzurro. La SPAL però ha che recriminare, e giustamente. Il giovanissimo Moro aveva messo dentro il pallone che avrebbe potuto valere tre punti, ma la bandierina dell’assistente Di Monte si alzò per sanzionare una posizione di fuorigioco completamente inesistente.

27 novembre 2021 Cosenza 0-1 SPAL e 4 dicembre 2021 Crotone 1-2 SPAL
L’ultima doppietta di Pep
Nel giro di una settimana la SPAL di Clotet sfida Cosenza e Crotone, portando a casa il massimo della posta in palio. Nella prima partita, nonostante l’espulsione di Vicari e l’infortunio di Seculin, la SPAL riesce ad avere la meglio sul Cosenza grazie al primo gol di Pepito Rossi. Dopo la sconfitta casalinga col Lecce la SPAL s’impone anche sul Crotone, grazie ai gol di Melchiorri e Mancosu. A nulla serve il gol finale di Kargbo, arrivato su assist dell’ex Sala con la collaborazione di una svista di Dickmann. Si tratta degli ultimi punti di Clotet da allenatore della SPAL: le successive sconfitte con Brescia e Frosinone porteranno all’arrivo di Venturato.

foto Pescatore/Tucci

Se la Calabria è stata terra generosa per la SPAL, non si può certo dire che Ferrara non abbia rappresentato un altrettanto fertile terreno per le squadre della punta d’Italia. Nelle ultime tre stagioni le squadre calabresi a Ferrara hanno raccolto la bellezza di tre vittorie, tre pareggi e una sola sconfitta, arriva quest’anno alla prima casalinga di De Rossi.

Serie B 2020/2021
SPAL 1-1 Cosenza
SPAL 1-4 Reggina
Serie B 2021/2022
SPAL 1-3 Reggina
SPAL 2-2 Cosenza
SPAL 1-1 Crotone
Serie B 2022/2023
SPAL 1-3 Reggina
SPAL 5-0 Cosenza



Leaderboard Spidergas 2022
Hangar leaderboard