foto Alessio Aiello
Dinamica Media – leaderboard
Dimedia – leaderboard

Una SPAL arrembante e determinata travolge il Brescia finora imbattuto in campionato con un sonoro 4-1. Sotto gli occhi attenti di mister Colucci (almeno nel primo tempo, chiuso 3-0), i biancazzurri hanno preso fin da subito il controllo della partita contro ogni pronostico, meritando ampiamente la vittoria finale. I ragazzi di mister Grieco trovano dunque la seconda vittoria consecutiva dopo quella di due settimane fa contro il Venezia e fanno un bel balzo in avanti in classifica.

La situazione nel girone A del campionato di Primavera 2, via Tuttocampo

Dopo un avvio senza azioni particolarmente degne di nota la SPAL passa in vantaggio sfruttando al meglio un clamoroso errore in area di Maffezzoni: Camelio raccoglie la palla e serve Deme, che a due passi dal bersaglio non sbaglia. Al 12′ è 1-0 SPAL. Passano 5′ e un altro pasticcio difensivo rischia di cambiare il risultato: un retropassaggio avventato di Breit regala palla a Grossi, che supera Costantini lanciatao in uscita ma spedisce la palla sull’esterno della rete. Dopo 15′ di possesso palla e controllo del vantaggio, un’altra leggerezza della difesa del Brescia apre un’autostrada a Carbone: il numero sette biancazzurro tenta un pallonetto a tu per tu col portiere avversario ma lo colpisce in pieno prima di essere scaraventato giù dallo stesso estremo difensore. Per l’arbitro è tutto regolare. I biancazzurri comunque non devono aspettare tanto di più per raddoppiare: al 31′ Deme firma la propria doppietta personale con un sinistro teso sul preciso passaggio filtrante proprio di Carbone. Cortese riesce solo a toccare, ma non a evitare il 2-0 della SPAL. Al 42′ l’ottimo pressing di Kane sulla trequarti avversaria regala un ottimo pallone in area per Angeletti: il giovane centravanti viene investito dall’uscita disperata di Cortese e in questo caso il rigore diventa inevitabile. Sul punto di battuta si presenta Marrale che spiazza il portiere e insacca il gol del 3-0.

foto Alessio Aiello

Nel secondo tempo bastano pochi attimi e il Brescia trova il gol che può ridargli speranza: a seguito di un calcio d’angolo è Savalli a raccogliere sulla trequarti e concludere di prima intenzione alle spalle di Costantini. I ragazzi di Belingheri acquisiscono fiducia e per una buona parte di gara provano ad assediare la SPAL, creando diverse situazioni di pericolo ma senza la giusta concretezza. Dopo una mezz’ora di comprensibile sofferenza ci pensa però Carbone a evitare sorprese in negativo grazie ad un tiro-cross che lascia pietrificato Cortese e firma il definitivo poker biancazzurro.

Nel prossimo turno la SPAL affronterà il Padova in trasferta, reduce dalla vittoria ai danni del Como, con l’obiettivo di continuare il trend positivo di vittorie.

SPAL-Brescia 4-1 (p.t. 3-0)

SPAL: Costantini; Osti, Van der Vlugt (dal 19′ s.t. Mayele), Breit, Vesprini (dal 30′ s.t. Nistor); Marrale, Camelio (dal 30′ s.t. Simonetta), Kane; Carbone, Angeletti (dal 19′ s.t. Aurino), Deme (dal 40′ s.t. Colanero). A disp.: Zenti, Cicero, Andreoli, Koutsoupias, Tarolli, Anzolin. All.: Grieco

Brescia: Cortese; Savalli, Pandini (dal 13′ s.t. Maffeis), Maffezzoni, Gussago; Contessi, Nuamah (dal 30′ s.t. Rizza), Tomaselli (dal 1′ s.t. Maisterra) ; Grossi (dal 35′ s.t. Ghidini), Ferro, Orlandi (dal 13′ s.t. Faggiano). A disp.: Fusi, Bedussi, Caliendo, Posniak. All.: Belingheri

Arbitro: sig. Cerbasi di Arezzo (ass.ti: Merciari e Tagliaferri).
Reti: 12′, 31′ p.t. Deme (S), 44′ p.t. rig. Marrale (S); 3′ s.t. Savalli (B), 27′ s.t. Carbone (S).
Ammoniti: Grossi (B), Van der Vlugt (S), Faggiano (B), Gussago (B).



Leaderboard Mazzo
Leaderboard Spidergas 2022