foto Filippo Rubin
Dimedia – leaderboard
Dinamica Media – leaderboard

Dopo aver contribuito a strappare un importante punto in casa della Torres capolista del girone, il giovane centrocampista Nicolò Contiliano si è espresso così in sala stampa.

PARTITA – “È stato difficile giocare sul campo della capolista, ma abbiamo lottato dal primo minuto fino a quando l’arbitro non ha fischiato la fine. C’è un po’ di rammarico perché questi sono due punti persi più che uno guadagnato. Tuttavia deve essere un punto di partenza e ora dobbiamo pensare a Rimini”.

TORRES – “Non c’entra molto l’aspetto tattico. Quando abbiamo preso il gol siamo arretrati ma siamo rimasti compatti e uniti. È stato difficile stare 45-50 minuti nella nostra metà campo, ma questo fa capire che è stata una prestazione organizzata e di sacrificio e questo è l’importante”

COLUCCI – “Dal primo giorno che Colucci è arrivato ci ha sempre trasmesso la voglia di lottare, di non abbassare mai la testa e di sacrificarci. Non è da questa settimana che le cose sono cambiate: siamo migliorati molto, ma dobbiamo mettere in pratica ancora tante cose che ci chiede”.

MODULO – “Mi trovo bene con questo modulo: gioco da mezzala sinistra o destra ma non solo. A esempio oggi il mister mi ha chiesto di giocare un po’ da playmaker quando Bertini è uscito. In generale mi trovo bene con il 352″.

CALENDARIO – “Adesso pensiamo alla partita di Rimini. Chiaro che noi pensiamo alla vittoria perché vogliamo fare tre punti. In settimana dobbiamo mettere in atto tutto ciò che ci chiede il mister e migliorare le cose che ci sono da migliorare. Siamo pronti per risalire la classifica”.



Leaderboard Mazzo
Leaderboard Derby 2019
Hangar leaderboard
Leaderboard Spidergas 2022