Negli ultimi dieci anni SPAL e Carrarese si sono affrontate quattro volte e i biancazzurri hanno portato a casa i tre punti in altrettante occasioni. I precedenti sono tutti registrati nel biennio 2014-2016, anno in cui le squadre militavano in Lega Pro.

Lega Pro 2014/2015
La prima sfida, andata in scena a sei anni dall’ultimo precedente (1-1 a Carrara, 20 gennaio 2008), fu l’unica vinta dai toscani ma molto probabilmente è tra le più importanti nella storia del club biancazzurro. Fu infatti la partita di debutto di mister Leonardo Semplici, chiamato a sostituire Oscar Brevi. Era il 14 dicembre 2014: la SPAL si trovava in dodicesima posizione, più tre sulla zona playout, e soprattutto non convincevano gioco e carattere della squadra. Semplici all’esordio contro la Carrarese perse 0-2 in casa. Un gol per tempo, entrambi firmati Merini, e nonostante fosse appena arrivato a fine partita né la tifoseria né la stampa gli risparmiarono la giusta dose di critiche. I biancazzurri, oltre ai due gol al passivo, terminarono la partita in nove, viste le espulsioni di Filippini (83’) e De Cenco (90’).

“Peggior esordio non poteva esserci. Mi aspettavo qualcosa di diverso e ci sarà da lavorare parecchio. Sono consapevole del fatto che non c’è tempo da perdere. Ripeto: tutto quello che ci aspetta è lavoro, lavoro e lavoro. I ragazzi si devono rendere conto che la partita dura novanta minuti e che bisogna reagire quando si va in svantaggio. […] Dobbiamo invertire la rotta e questo non attraverso i moduli, ma con un cambio di mentalità. Non abbiamo subito gioco e non ci siamo espressi male fino al gol. Poi è mancata la reazione”.

Leonardo Semplici, intervista post partita

Semplici ci mise un po’ a far ingranare quel gruppo, ma poi accadde ciò che tutti si ricordano. Quando le due formazioni si incontrarono nel girone di ritorno la SPAL aveva iniziato una marcia di rimonta nel tentativo disperato di agganciare l’ultimo pass per i playoff. Nelle ultime dieci gare i biancazzurri portarono a casa nove vittorie e un pari e tra le vittime ci fu anche la Carrarese dell’ex allenatore Remondina. Quella vittoria probabilmente resta una delle più spettacolari della storia recente della SPAL. Il successo allo stadio dei Marmi arrivò proprio nella settimana in cui fu esteso il contratto di mister Semplici anche per la stagione successiva. Nonostante un atteggiamento completamente diverso rispetto all’andata, allo scoccare del novantesimo i biancazzurri erano sotto per un gol di Cellini, il diciottesimo centro stagionale del futuro attaccante biancazzurro. Ma la SPAL nei minuti di recupero non solo pareggiò, ma vinse grazie ai gol di Finotto e Giani.

Lega Pro 2015/2016
Nell l’anno della promozione la Carrarese fece sudare la SPAL, che comunque conquistò tutti e sei i punti in palio. L’andata al Paolo Mazza (7 novembre 2015) finì 1-0 con un gran gol dell’ex di giornata Castagnetti. Un destro violento sotto la Curva Ovest al 70’. Fu comunque una vittoria più netta di quanto racconti il punteggio visto che Branduani non fu praticamente mai chiamato in causa.

Carrarese
7 novembre 2015: Gasparetto e Ceccaroni abbracciano Castagnetti, autore del gol vittoria contro la Carrarese.

Il ritorno, che arrivava in un momento delicato vista la precedente sconfitta per 1-4 con la Maceratese, vide la SPAL metter in ghiaccio il risultato già nel primo tempo senza troppe storie grazie ai gol di Cellini e Zigoni. Una grande prova di forza per gli uomini di Semplici, un piccolo trauma per i toscani, colpiti dall’ex di giornata sia all’andata sia al ritorno. Il gol di Cellini (10’) arrivò con un colpo di testa su un cross dalla destra di Spighi. Quello del compagno di reparto (44’) un tap-in su un tiro di Di Quinzio respinto corto. La Carrarese nel secondo tempo non riuscì che a dimezzare lo svantaggio con un calcio di punizione di Dettori e la SPAL portò a casa un risultato che valse il +6 sul Pisa nonostante le assenze di Gasparetto e Cottafava per infortunio e di Lazzari per squalifica.

“Questa era una delle trasferte che temevamo di più tra quelle che ci aspettano da qui alla fine e venirne fuori con una vittoria è un passo avanti per il grande traguardo che stiamo inseguendo. […] Oggi eravamo soprattutto curiosi di vedere la reazione dopo la sconfitta di domenica scorsa e i ragazzi hanno fatto una grande partita. Andiamo a casa contenti, consapevoli di aver fatto un passo avanti verso il traguardo finale. […] È chiaro che se andiamo a Pisa con sei o più punti di vantaggio possiamo giocarcela psicologicamente più tranquilli”.

Walter Mattioli, intervista post partita

Il tabellino dell’ultimo precedente (20/03/2016)

Carrarese-SPAL 1-2 (p.t. 0-2)

Carrarese (433): Lagomarsini; Sales, Massoni, Battistini, Barlocco; Cavion (dal 18′ s.t. Tognoni), Berardocco, Dettori; Erpen (dal 9′ s.t. Vitiello), Gherardi (dal 30′ s.t. Gerbaudo), Cais. A disposizione: Gavellotti, Bagni, Alhassan, Tavanti, Pedone, Brondi. Allenatore: Remondina.

SPAL (352): Contini; Silvestri, Giani, Ceccaroni; Posocco (dal 16′ s.t. Schiavon), Spighi, Castagnetti, Di Quinzio (dal 42′ s.t. Gentile), Mora; Cellini (dal 24′ s.t. Finotto), Zigoni. A disposizione: Branduani, Bellemo, Cottafava, De Vitis, Ferri, Grassi. Allenatore: Semplici.

Arbitro: Amoroso di Paola
Marcatori: 10′ p.t. Cellini (S), 44′ p.t. Zigoni (S), 29′ s.t. Dettori (C)

Lascia un commento


Leaderboard Spidergas 2022