Dimedia – leaderboard
Dinamica Media – leaderboard

La pesante sconfitta per 3-0 non lascia certamente soddisfatto mister Piero Braglia, tecnico del Gubbio. L’allenatore toscano non ha perso l’occasione per tirare le orecchie ai propri giocatori nell’analisi a caldo del match.

“Abbiamo avuto un atteggiamento superficiale a parte per i primi dieci/quindici minuti. Non si possono prendere i gol che abbiamo preso nel primo tempo con quella facilità. Siamo stati troppo arrendevoli, ci aspettavamo che tutto potesse essere più facile e invece il calcio ti riserva sempre qualcosa che non ti aspetti. Abbiamo perso una partita che giocata ad un altro tipo di livello sicuramente non avremmo perso. Con i se e con i ma non si va però da nessuna parte e quindi dobbiamo essere bravi a stare zitti e pedalare. Abbiamo preso tre gol e poi nel secondo tempo abbiamo tenuto palla per 35 minuti senza mai creare occasioni. Siamo stati molto piatti, ci siamo mossi poco, abbiamo perso molti duelli e quindi dico che siamo stati molto superficiali e poco cattivi. Molto probabilmente si dà anche per scontato che facciamo i playoff e si dà per scontata la cattiveria che serve in determinati tipi di partite”. 

“Avessi potuto a un certo punto avrei cambiato anche me (sorride, ndr). Noi siamo una squadra che non può fare a meno di correre e lottare perché quella è stata la nostra fortuna per tutto l’anno. Abbiamo fatto qualcosa di buono nel primo tempo, ma poi se non sei cattivo e determinato i gol si prendono e non si fanno. Alla fine del primo tempo se sei sull’1-0 la partita ti può anche girare meglio. Però abbiamo preso il secondo gol sull’ultima azione del primo tempo che ci ha tagliato le gambe. Sul 2-0 per la SPAL ho visto che la squadra voleva fare i giochetti e i colpi di tacco e questo non mi può fare che arrabbiare. Oggi ho evitato di parlare troppo, ma se vogliamo avere delle ambizioni in questa categoria serve lottare”. 



Leaderboard Derby 2019
Hangar leaderboard
Leaderboard Spidergas 2022