Pronto il nuovo inno della SPAL firmato Poltronieri: tutti al Pacifico il 20 febbraio

Ormai è ufficiale, la SPAL tra qualche settimana avrà un nuovo inno. Tutto nasce grazie a un’idea del “musicomico” più famoso di Ferrara: Andrea Poltronieri. Dopo “Inno alla S.P.A.L.” del celebre Alfio Finetti (1982) e dopo l’ancora attualissimo “Spal Magica Spal” di Aldini, Martinetti e Carlini (1992), una nuova canzone sta per arrivare nel mondo biancazzurro, con l’obiettivo di aumentare il senso di appartenenza di ogni tifoso spallino.

Il nuovo inno, prodotto dal tifosissimo “Poltro” assieme a Davide Romani, porta con sé i valori principali di una squadra: nel testo si troveranno i classici termini “bandiera” e “maglia”. Dalle prime indicazioni avute, possiamo anticipare che si tratterà di una canzone abbastanza lenta ma carica di significato, con influenze di inni provenienti dall’Inghilterra, la patria del calcio. “ Il testo – assicura Poltronieri – sarà molto semplice, ritmato, con parole dirette e molto cantabili”. Un esempio di strofa? “Alè Ferrara alè – Noi siamo qui per te – Amore sei per me”. Il titolo scelto per la canzone è stato il classicissimo: “Forza Spal !”. Poltronieri e Romani hanno presentato la loro composizione alla dirigenza spallina, con Walter Mattioli e Simone Colombarini che sono rimasti entusiasti dell’idea e hanno immediatamente pensato di coinvolgere i ragazzi della Curva Ovest, che quest’anno si stanno superando nel sostegno della squadra allenata da Mister Gadda.

L’appuntamento per il completamento del nuovo inno della SPAL è per giovedì 20 febbraio, quando alle ore 20,30 al “Pacifico” (in via Saragat a Ferrara): Poltronieri con l’aiuto dei tifosi registrerà il coro principale. L’invito fatto del comico e musicista ferrarese è quello di partecipare numerosi e di portare anche più vessilli possibili per colorare il locale di biancazzurro poiché si effettueranno anche le riprese per il video ufficiale.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0