Tutto facile per la SPAL col Tuttocuoio: Beghetto ispira, Posocco e Finotto concretizzano

Tutto facile per la SPAL di Leonardo Semplici che batte il Tuttocuoio al “Mazza” per 2-0 e ora aspetta la vincente di Pisa-Santarcangelo nel quarto di finale di Coppa Italia Lega Pro. Partita mai in discussione, che i padroni di casa hanno chiuso tra la fine del primo e l’inizio del secondo tempo, senza mai soffrire in fase difensiva. Primo tempo tutto di marca biancazzurra, fatto di un lungo possesso palla e di occasioni pericolose nate soprattutto dalla fascia sinistra, dove Beghetto col passare dei minuti è diventato il padrone incontrastato. Dopo soli due minuti è Silvestri a scaldare subito le mani a Carboni che si allunga in calcio d’angolo. L’unica palla-gol dei primi quarantacinque minuti di gioco per il Tuttocuoio se la crea Banga, bravo a girarsi in area e a costringere Branduani a un bel volo plastico. Al 22′ prima iniziativa di Beghetto con un tiro-cross sul quale Finotto non arriva. Dieci minuti dopo sempre Beghetto mette in mezzo, ma questa volta Posocco svetta sul suo diretto avversario e piega le mani a Carboni. Il Tuttocuoio sembra essere sempre più timido in campo e la SPAL prova a chiudere la partita. Al 37′ Silvestri sugli sviluppi di un calcio d’angolo pennella un bel pallone al centro dell’area, con Capezzani che però sfiora solamente. Nel finale di primo tempo Finotto raccoglie l’ennesimo invito di Beghetto, ma il pallone termina poco a lato. Memore di quanto accaduto nella partita precedente, la SPAL inizia la ripresa con grande veemenza, determinata a trovare il raddoppio, in mezzo a una nebbia sempre più fitta. Al 52′ Carboni allunga in calcio d’angolo la conclusione potente dalla distanza di Beghetto. Quattro minuti dopo è Spighi a provarci, ma la traversa gli nega la gioia del goal. Due a zero che però arriva al 59′ con Finotto che spinge in rete il pallone dopo un rimpallo sul secondo palo tra Ferri e un difensore avversario. Raggiunto l’obiettivo la SPAL bada a gestire il risultato e non succede più praticamente nulla fino al 90′.

SPAL-Tuttocuoio 2-0 (pt 1-0)

SPAL (352): Branduani; Silvestri, Gasparetto, Giani; Posocco, Spighi (dal 43′ s.t. Miotto), Castagnetti (dal 35′ s.t. De Vitis), Capezzani, Beghetto; Ferri, Finotto (dal 39′ s.t. Zigoni). A disp.: Macario, Ceccaroni, Cellini, Cottafava, Di Quinzio, Lazzari. All.: Semplici.

Tuttocuoio (352): Carboni; Bachini, Colombini (da 18′ s.t Marmugi), Frare; Peverelli, Esposito, Mancini, Palumbo (dal 1′ s.t. Boubacar Faye), Picascia; Tempesti, Banga (dal 28′ s.t. Giannarelli). A disp.: Feola, Falivena, Ferraro, Balde, Marchetti, Ricciardi, Shekiladze, Cherillo. All.: Lucarelli.

ARBITRO: Sig. Fiorini di Frosinone (ass.ti: Sartori e Trinelli)
RETI: 33′ Posocco (S), 59′ Finotto (S)
AMMONITI: Banga (T), Bachini (T), Giani (S), Silvestri (S).
ESPULSI: Bachini (T) al 36′ s.t. per doppia ammonizione.
NOTE: pomeriggio nebbioso, campo in discrete condizioni. Angoli: 11-3. Recuperi: 1′ p.t, 4′ s.t. Spettatori: 264.

Azioni salienti
2′ Silvestri rasoterra dalla distanza, Carboni si allunga in angolo.
7′ Banga si gira in area e costringe agli straordinari Branduani.
22′ tiro-cross di Beghetto sul quale Finotto non arriva.
33′ GOL DELLA SPAL: Cross di Beghetto e Posocco salta più in alto del suo diretto avversario di testa.
37′ Silvestri in mezzo per Capezzani che sfiora solamente di testa a porta vuota.
42′ Spal ancora pericolosa dal sinistro di Beghetto, Finotto trova la deviazione in area, ma la palla termina a lato.
52′ Beghetto conclusione dalla distanza a mezza altezza, Carboni si allunga in angolo.
56′ ancora cross di Beghetto, con Spighi che arriva a rimorchio ma colpisce la traversa.
59′ Beghetto, questa volta spostato a destra, trova Ferri sul secondo palo, la palla resta lì e Finotto la spinge in rete.
80′ Giani di sinistro, palla in angolo.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0