Il Cagliari fa pesare la differenza di categoria: biancazzurri sconfitti 5-1 e fuori dalla TIM Cup

Cremonesi deluso maglia storica

Il Cagliari non lascia scampo alla SPAL nel terzo turno di Coppa Italia, battendola al Sant’Elia con un netto 5-1. Grande serata per Marco Borriello, autore di ben quattro gol e di una partita da incorniciare. Per la SPAL non è sicuramente una prestazione da buttare visto che i biancazzurri fino al 40′ hanno tenuto molto bene il campo, sfiorando in un paio di occasioni anche il vantaggio, ma Antenucci in entrambe le occasioni non si è dimostrato abbastanza freddo per concretizzare.

SPAL subito pericolosa dopo nemmeno quindici secondi, con Antenucci che sorprende alle spalle Ceppitelli, ma calcia debolmente tra le braccia di Storari. Il Cagliari comincia a prendere il controllo delle operazioni, chiudendo i biancazzurri nella propria metà campo, ma all’8′ rischia ancora quando Antenucci, servito da una splendida verticalizzazione di Cerri, supera ancora Ceppitelli e a tu per tu con Storari sceglie di chiudere la conclusione sul primo palo, che però viene colpito in pieno salvando i sardi. I rossoblù sembrano accusare il colpo, con la SPAL che dimostra una buona personalità, cosa che però la porta anche a scoprirsi e al 24′ Borriello, scattato sul filo del davanti a Meret non sbaglia, portando in vantaggio i padroni di casa. I ritmi in campo calano e la SPAL si rende pericolosa al 37′ con un inserimento di Arini che viene anticipato provvidenzialmente dal recupero di Ionita. Nel finale però la qualità dei sardi viene fuori in maniera abbastanza evidente e prima Sau sotto misura al 40′ su assist di Borriello e poi lo stesso centravanti ex Milan di testa, portano il risultato su un 3-0 sicuramente troppo severo per quanto visto in campo.

Nell’intervallo Semplici sprona i suoi a una pressione più alta e la SPAL sembra entrare in campo un po’ più decisa, pur essendo sempre il Cagliari a fare la partita. Al 50′ è ancora Antenucci, lanciato in profondità, a impegnare Storari con un sinistro da fuori area. Al 61′ bel giro palla della formazione sarda che si conclude con il tiro dalla distanza di Padoin parato da Meret. Cagliari che continua a insistere e al 64′ Alves si libera di forza di Giani sugli sviluppi di un calcio di punizione calciando di sinistro, con Meret che questa volta salva la porta biancazzurra. Il portiere spallino non può nulla un minuto dopo quando Borriello incorna di testa sul secondo palo sul bel cross di Di Gennaro. Borriello firma anche il suo quarto goal e porta a cinque le marcature all’82’ con un sinistro al volo su cross di Isla. Nel finale Antenucci approfitta di un errore in disimpegno di Capuano, infilando Storari per il definitivo 5-1.

Cagliari-SPAL 5-1 (pt 3-0)

Cagliari (352): Storari; Ceppitelli, Alves (dal 34′ s.t. Salamon), Capuano; Isla (dal 38′ s.t. Deiola), Padoin, Di Gennaro (dal 26′ s.t. Barella), Ionita, Murru; Borriello, Sau. A disp.: Rafael, Colombo, Krajnc, Pisacane, Pajac, Giannetti. All.: Rastelli.

SPAL (352): Meret; Gasparetto, Giani, Cremonesi; Lazzari (dal 21′ s.t. Ghiglione), Arini, Castagnetti (dal 34′ s.t. Spighi), Schiavon, Mora (dal 43′ s.t. Beghetto); Cerri, Antenucci. A disp.: Marchegiani, Branduani, Grassi, Silvestri, Bonifazi, Pontisso, Zigoni, Finotto. All.: Semplici.

ARBITRO: Sig. Ghersini di Genova (ass.ti: Dobosz e Pegorin; quarto uomo: Marini)
RETI: 24′ p.t. Borriello (C), 40′ p.t. Sau (C), 44′ p.t. Borriello (C), 20′ s.t. Borriello (C), 37′ s.t. Borriello (C), 40′ s.t. Antenucci (S).
AMMONITI: Cerri (S).
NOTE: Angoli: 2-3. Recuperi: 2′ p.t, 0′ s.t.

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0