Il debutto della U17 in via Copparo è amaro: Spaltro illude, ma il Cagliari rimonta

Una prestazione di grande ardore non basta all’Under 17 di Marcello Cottafava che, nel giorno del ritorno delle giovanili biancazzurre nelle strutture di via Copparo, perde 2-1 contro il Cagliari. Un risultato forse troppo severo per gli spallini, che hanno la colpa di non aver concretizzato nel primo tempo le occasioni per portarsi in vantaggio, prima di essere puniti su una delle poche palle-gol create dalla formazione isolana. La squadra è comunque in crescita rispetto alle prime uscite stagionali.

Mister Cottafava ripropone inizialmente il 442 che sembra adattarsi meglio alle caratteristiche dei suoi, come dimostrato nelle ultime partite, con Clement e Tomasini coppia d’attacco; il Cagliari, dell’ex gloria rossoblu David Suazo, risponde invece con il 343. La SPAL trova il gol del vantaggio dopo nemmeno cinque minuti con Spaltro che salta in mezzo all’area, dimenticato dalla difesa avversaria, e non lascia scampo a Daga: è il terzo gol stagionale per l’esterno difensivo ferrarese. Passano due minuti e De Angelis è bravo a girarsi in area, ma molto meno nella conclusione che termina alta. Il Cagliari si vede in zona d’attacco al 10′ con una bella azione personale di Marigosu atterrato al limite dell’area da Aguiari: lo stesso Marigosu si incarica della battuta e firma l’1-1 con una traiettoria a girare sopra la barriera. L’entusiasmo per il pareggio conquistato spinge gli ospiti in avanti e al 19′ Sini è sfortunato nel trovare una doppia deviazione dopo il suo bel colpo di testa su calcio d’angolo. Al 24′ è invece Fini a girarsi bene, anche se facilmente in area, con Rossi che blocca la sfera. È il Cagliari a farsi apprezzare maggiormente per il possesso palla, mentre i ragazzi di Cottafava cercano di colpire in contropiede. Al 31′ una buona occasione capita sui piedi di Clement che però non trova lo specchio della porta, mentre al 34′ è De Angelis a sprecare, allargandosi troppo per provare a superare il portiere. I troppi gol sbagliati come sempre si pagano e al 37′ Fini riesce ancora a girarsi con troppa facilità in area e, grazie a una deviazione e ad un Rossi non troppo reattivo, porta in vantaggio i suoi.

La ripresa è meno bella dal punto di vista tecnico, il Cagliari sembra iniziarla deciso a segnare il terzo gol, ma in realtà di occasioni vere e proprie non ne crea, limitandosi a gestire il pallone. Finché riesce a farlo bene la SPAL si rende pericolosa solo con dei tiri dalla distanza, abbastanza velleitari. Al 62′, però, i rossoblù il terzo gol lo segnano con Gagliano che, da posizione ravvicinata sugli sviluppi di un calcio d’angolo, infila Rossi, ma il direttore di gara ravvisa un fallo di mano e annulla. E’ un episodio che scuote i biancazzurri, schierati col 4312 dopo l’entrata di Scognamiglio. La reazione è più di carattere che di lucidità e si concretizza in un’unica palla-gol al 69′ sempre con Spaltro, sempre su calcio d’angolo, con la palla che però termina fuori questa volta.

Risultato ancora una volta negativo per i suoi, ma il mister a fine partita sottolinea i miglioramenti visti: “Non sono sicuramente contento per il risultato, però è un passo avanti rispetto alla prestazione di Vicenza e alle due precedenti, perché siamo arrivati diverse volte davanti alla porta, di cui un paio nel primo tempo a tu per tu col portiere. Abbiamo fatto un bel gol su corner grazie a uno schema provato in settimana e questo avvalora la voglia dei ragazzi di mettere in pratica quello che proviamo durante gli allenamenti. C’è stato il giusto atteggiamento fino alla fine, purtroppo un calcio di punizione subito dopo il nostro gol e un tiro deviato nell’angolino, che altrimenti sarebbe stato molto facile per il nostro portiere, ci hanno condannato. Però direi che sono molto contento della prestazione dei ragazzi”.

LINK: I risultati della nona giornata nel girone B e la classifica.

S.P.A.L.-CAGLIARI 1-2 (1-2)

S.P.A.L. (442): Rossi; Spaltro, Aguiari, Righi, Marzocchi; Pertica, Del Sesto (dal 24′ s.t. Scognamiglio), Amore, De Angelis; Clement, Tomasini (dal 10′ s.t. Galliano). A disp. Roncarati, Mantovani, Zanella, Ferrari, Pellielo. All.: M. Cottafava.

CAGLIARI (343): Daga; Serra A. (dal 18′ s.t. Serra G.), Sali, Boccia; Porru, Floris B., Ladinetti, Aly; Fini (dal 18′ s.t. Parisio), Floris L. (dal 1′ s.t. Gagliano), Marigosu (dal 31′ s.t. Ruiu). A disp. Monini, Massa, Congiu. All.: D. Suazo.

ARBITRO: sig. Belfiore di Parma (assistenti: Bruschi e Fortini).

RETI: 5′ p.t. Spaltro (S), 10′ p.t. Marigosu (C), 37′ p.t. Fini (C).
AMMONITI: Aguiari (S), Sali (C), De Angelis (S), Scognamiglio (S).
NOTE: mattinata primaverile. Spettatori 50 circa. Angoli: 3-3. Recuperi: pt 1’ st 4’.

0