Ultimo giorno di trattative, la SPAL vuole laurearsi… con Lodi. Canale aperto con l’Udinese

La SPAL entra nell’ultimo giorno di mercato da protagonista, determinata a rafforzarsi ulteriormente per non lasciare nulla di intentato nell’impensabile corsa al doppio salto. Dopo aver fatto un sondaggio per il laterale Pecorini dell’Ascoli (ne abbiamo dato conto ieri), nella tarda serata di lunedì il dg spallino Vagnati avrebbe contattato il ds dell’Udinese Bonato per trattare il passaggio di Francesco Lodi alla SPAL. L’indiscrezione è stata lanciata nella notte da Gianluca Di Marzio, esperto di calciomercato di Sky e ha senso alla luce dell’ormai consolidato rapporto tra i due club.

Il centrocampista napoletano, classe 1984, è totalmente ai margini nell’organico dei friulani (1 presenza, il 22 agosto 2016) e da tempo si sta guardando attorno. Nei giorni scorsi sembrava cosa fatta il suo ritorno a Catania (110 presenze, 22 gol tra il 2011 e il 2014), ma l’inserimento della SPAL può cambiare completamente la situazione. Messa da parte la suggestione Cigarini, potrebbe quindi esser lui l’uomo in più a centrocampo di cui ha parlato Walter Mattioli nel post-partita di Vicenza-SPAL. Nel suo curriculum Lodi può vantare 199 presenze e 26 gol in serie A oltre a 186 apparizioni e 57 (!) gol nella serie cadetta. Tra le sue qualità migliori c’è la capacità di essere letale sui calci di punizione, anche dalla lunga distanza.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0