La SPAL pesca ancora in serie D? Da Savona sono certi: in arrivo l’attaccante Jacopo Murano

Anche con la squadra in serie A sembra continuare la politica della SPAL di pescare giocatori semisconosciuti nelle serie inferiori. Il condizionale è d’obbligo, perché dalla società non c’è ancora conferma ufficiale del possibile ingaggio di Jacopo Murano, attaccante del Savona e capocannoniere del girone E della serie D con 26 gol in 33 partite. La notizia è arrivata sabato mattina da SVSport.it, testata che appunto si occupa di cronache sportive del savonese.

La notizia è stata prontamente ripresa da tutti i siti di calciomercato, con più di qualcuno che si è spinto addirittura a parlare di “colpo” in vista della serie A. Tuttavia, considerato il curriculum del giocatore, è più probabile che si tratti di una scommessa e che in caso di arrivo Murano sia destinato a fare esperienza in prestito sulla base di un contratto biennale. Anche se non si sta parlando esattamente di un ragazzino: l’attaccante nativo di Potenza è infatti un classe 1991 e compirà 27 anni a febbraio 2018. Prima dell’exploit da bomber in questa stagione ha vissuto stagioni di serie D a Recanati, Grosseto e Monopoli senza mai andare in doppia cifra. Tra i professionisti può vantare una presenza a Taranto in Prima Divisione nella stagione 2010-2011 e 26 apparizioni con le maglie di Montichiari e San Marino in Seconda Divisione.

La testata OndaNews.it è riuscita ad avere una dichiarazione dello stesso Murano, che ha sostanzialmente confermato il suo arrivo in biancazzurro: “La Serie A è il coronamento di un sogno, una grande emozione. Dopo anni di sacrifici è arrivata quest’occasione importante per me”.

Nel recente passato Vagnati ha pescato in serie D giocatori come Lazzari (Delta Porto Tolle), Beghetto (Este), Posocco (Belluno) e Costantini (prelevato a gennaio dal Mezzolara).

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0