Radiomercato del 15 giugno: tutti i rumours attorno alla SPAL delle ultime 24 ore

Il primo di luglio, giorno di apertura ufficiale del calciomercato estivo 2017, si avvicina rapidamente e non c’è da sorprendersi se le indiscrezioni sui trasferimenti iniziano a moltiplicarsi. Verificare tutto richiede tempo, ma anche leggere cento link (di cui molti con notizie di seconda e terza mano) può essere frustrante. Così abbiamo deciso di offrire ai nostri lettori una rapida panoramica quotidiana sui rumours delle 24 ore precedenti, disseminate tra le decine di fonti che stanno riportando notizie di mercato. Questo non implica necessariamente la loro veridicità, ma può aiutare a tenere d’occhio eventuali sviluppi.

15 giugno 2017

DAVIDE DI GENNARO (centrocampista, 1988, svincolato)
Diversi media hanno insistito sull’esistenza di un’offerta, definita “super” da Gianlucadimarzio.com, da parte della SPAL. Il centrocampista non rinnoverà con il Cagliari, squadra che gli garantiva uno stipendio da 300mila euro a stagione. E’ assistito da Tullio Tinti, agente con cui Vagnati è in buoni rapporti, non a caso nelle ultime settimane sono stati accostati alla SPAL fior di nomi della sua scuderia. Tra gli altri quelli di Paloschi, Matri, Romagna e Pinamonti. Anche diversi ex passati da Ferrara negli ultimi anni ne fanno parte: Cerri, De Vitis, Ghiglione, Filippini.

LUIGI SEPE (portiere, 1992, Napoli)
Sarebbe il nativo di Torre del Greco la vera alternativa al ritorno di Meret. Ne abbiamo parlato approfonditamente a parte ieri, il nome è uscito grazie ad un’intervista rilasciata da mister Semplici a Radio Kiss Kiss. L’ingaggio non sarebbe un problema, più che altro La Gazzetta dello Sport nell’edizione del 15 giugno segnala che il Napoli potrebbe scegliere di trattenere il portiere in quanto funzionale alla compilazione della lista dei 25. Sepe infatti figura come “giocatore cresciuto in casa”.

CRISTIANO DEL GROSSO (centrocampista, 1983, Atalanta)
Nella stessa intervista su Radio Kiss Kiss, mister Semplici ha anche fatto un riferimento abbastanza esplicito a Cristiano Del Grosso: “Ha fatto molto bene la scorsa stagione, è tornato all’Atalanta, ma valuteremo di farlo tornare”. L’esterno ha un altro anno di contratto con i bergamaschi, ma è in esubero. Nell’ultima stagione ha messo assieme 22 apparizioni, di cui 14 da titolare. E’ considerato un elemento importante anche per le dinamiche di spogliatoio.

LUCA CIGARINI (centrocampista, 1986, Sampdoria)
In un’intervista concessa a Sampdorianews, il dg Davide Vagnati ha ammesso di essere sul centrocampista doriano, ma ha anche predicato prudenza: “Cigarini, rientra tra i profili che stiamo valutando, mancano ancora due mesi e mezzo alla fine del mercato. È reduce da un campionato nel quale ha raccolto poche presenze, ma la sua carriera parla da sola. Per ogni calciatore risulta poi sempre importante valutare le motivazioni. Nel caso specifico parliamo di un ingaggio importante, al momento al di fuori dalle nostre forze economiche, ci sarà tempo per le valutazioni”.

SEUNG-HO PAIK (centrocampista, 1997, Barcelona B)
La voce più curiosa del giorno, lanciata da Europacalcio, riguarda sicuramente questo giovane centrocampista sudcoreano inserito nella squadra B del Barcellona. L’articolo ipotizza addirittura un’offerta da 2,5 milioni di euro da parte della SPAL. Seung-Ho Paik è in Europa dall’età di dodici anni e sta completando tutta la trafila delle giovanili nella Masia blaugrana. Nell’ultima stagione però ha trovato pochissimo spazio nel Barcelona B di mister Gerard, con appena una presenza. In compenso ha giocato da protagonista il mondiale Under 20 concluso da poco in Corea del Sud, segnando due gol nella fase a gironi contro Argentina e Guinea (su rigore). Di recente il coach della nazionale maggiore coreana, il tedesco Uli Stielike, ha espresso perplessità sulle possibilità di Paik di essere inserito tra i grandi: “Ha fatto molto bene nella fase a gironi del mondiale, ma è chiaro che c’è una grande differenza tra il livello under 20 e quello senior. E’ troppo presto per portare ragazzi come questi in nazionale”.

ANTE BUDIMIR (attaccante, 1991, Sampdoria)
Sia Gazzetta dello Sport, sia Gianluca Di Marzio danno per scontato il ritorno dell’attaccante croato al Crotone. Anche Vagnati ha speso parole non proprio all’insegna dell’ottimismo nell’intervista a Sampdorianews: “Budimir ha le qualità per far bene, a quanto pare bisogna fare i conti con il suo desiderio di ritornare a Crotone. La preferenza del diretto interessato risulta decisiva, in quanto la prossima stagione sarà determinante per il prosieguo della carriera”.

ANDREA SECULIN (portiere, 1990, Chievo)
Secondo la La Gazzetta dello Sport, la SPAL rimane vigile sul portiere di scuola Fiorentina. Sarebbe un’alternativa a Meret e Gabriel (se ne parlava il 14 giugno).

0