SPAL-Udinese senza tifo, la Ovest sciopera: La pubblicità non oscurerà la nostra identità

Nel tardo pomeriggio di venerdì la Curva Ovest Ferrara, tramite un comunicato scritto sulla propria pagina Facebook, ha annunciato un clamoroso sciopero del tifo durante la partita di domenica tra SPAL-Udinese, prima partita dei biancazzurri tra le mura amiche del “Paolo Mazza” in Serie dopo 49 anni di assenza. Il motivo? L’aggiunta di una fila di led pubblicitari dinanzi al fulcro del tifo estense, che non permette agli ultras di appendere lo storico striscione “Non camminerai mai sola”.

Di seguito il testo integrale del comunicato.

“NESSUNA PUBBLICITÀ PUÒ OSCURARE LA NOSTRA IDENTITÀ! SOSPENSIONE DEL TIFO.

All’interno dello stadio Paolo Mazza, a ridosso della recinzione della Curva Ovest, è stata posizionata una seconda fila di moduli a led per la pubblicità luminosa che rende impossibile l’apposizione del nostro striscione “NON CAMMINERAI MAI SOLA”. Gli striscioni rappresentano la nostra identità, i nostri colori: lo striscione “non camminerai mai sola” rappresenta l’identità di ogni tifoso della curva (non di una parte di curva), e del suo attaccamento alla squadra e alla città, così come i cori, le sciarpe, le coreografie. Dal 1974, ininterrottamente da 43 anni, gli striscioni della curva sono appesi con fierezza alla recinzione della Ovest come vessillo di una intera città e non sono mai venuti a mancare una sola volta contro la nostra volontà: di certo non sarà una fila di pannelli pubblicitari a far si che il nostro striscione venga oscurato. Con questo comunicato pertanto, Curva Ovest Ferrara comunica, con immenso dispiacere, la sospensione del tifo per la partita di domenica tra S.P.A.L. e Udinese. Una partita che attendavamo da 49 anni, ma che non può essere anteposta ai nostri colori. Al termine di due giornate in cui non è stata trovata nessuna soluzione percorribile, abbiamo preso questa sofferta – ma ampiamente condivisa – decisione, nella speranza che la società (con la quale vogliamo mantenere un rapporto di stima, rispetto e riconoscenza reciproca) trovi una nuova collocazione alla seconda fila di pannelli a led di fronte alla curva in modo da ridare dignità ai nostri colori e ripristinare il naturale sostegno alla squadra che dal 1974 rappresenta una nostra ragione di vita. Invitiamo pertanto tutta la tifoseria ad assistere alla partita seduti, senza colori (cioè senza sciarpe, maglie, due aste, bandiere) e senza cantare. Non saranno tollerate eccezioni perché, come scritto, questa decisione è stata presa con sofferenza ma all’unanimità e consultando i rappresentanti di tutte le componenti della curva.
Vigileremo affinché queste direttive vengano rispettate, per il bene di ogni tifoso, che non può essere ridotto a spettatore passivo di uno spettacolo incolore e privo di identità e di tradizione”.

Curva Ovest Ferrara

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0