Giornata-no per gli attaccanti, Schiattarella prova ad accendere la luce, Gomis decisivo

Nella prima sconfitta stagionale al “Mazza” si è vista una SPAL per lunghi tratti abbastanza sotto tono, soprattutto in mezzo al campo, settore nel quale i biancazzurri hanno sofferto oltremodo il palleggio del Cagliari. Non bene anche l’ex Borriello, di cui va segnalata solo una debole conclusione all’86’. Degne di nota, invece, le prestazioni di Gomis, il migliore in campo e di Schiattarella a metà campo.

GOMIS 6,5 – Incolpevole sui gol, anzi, soprattutto nella ripresa, in un paio di circostanze salva la situazione con grande coraggio su Farias e Pavoletti.

SALAMON 6 – Nel primo tempo sbaglia poco o nulla in fase di chiusura e anche palla al piede si propone spesso. Ha qualche problemino nella ripresa con un Farias decisamente guizzante.

VICARI 5,5 – Nel primo tempo gioca con discreta tranquillità, comandando il reparto e facendo ripartire l’azione con qualche bel lancio. Nella ripresa traballa assieme al resto della difesa e mostra qualche indecisione.

VAISANEN 5,5 – Il finlandese conferma di non avere la tecnica dei compagni di reparto, ma in fase difensiva è un martello dal punto di vista della concentrazione, anche se nel secondo tempo qualche errore lo commette. (dal 36’ s.t. BONAZZOLI s.v. – Troppo poco il tempo per incidere in una partita che sembrava già compromessa al momento del suo ingresso. Ha comunque una possibilità nel finale).

LAZZARI 6 – Nel primo tempo fatica a mettersi in moto, con il Cagliari che chiude bene sul suo lato, consapevole che molte delle azioni biancazzurre potrebbero passare da lui. Nella ripresa, soprattutto fino al gol del Cagliari, prova invece a creare qualcosa in più, mettendo spesso in difficoltà Capuano. Colpisce anche un palo da posizione defilata.

SCHIATTARELLA 6,5 – Dà l’impressione di poter combinare qualcosa di più in fase offensiva rispetto a Mora e fa mille cose preziosissime quando è ora di togliere le castagne dal fuoco ai compagni.

VIVIANI 6 – Alcune cose buone e altre meno. Perde una brutta palla davanti alla difesa in apertura di partita e forse è leggermente in ritardo nel chiudere su Barella in occasione del gol, ma nel resto dell’incontro gioca una buona partita, soprattutto di quantità, sfiorando il 2-1 nel finale.

MORA 5,5 – Ionita è un brutto cliente soprattutto quando è ora di metterci il fisico e il capitano se ne accorge dopo un paio di entrate di quelle dure del centrocampista moldavo. Recupera comunque diversi palloni e cerca di rendersi utile.

COSTA 5,5 – La SPAL trova molto più spazio dal suo lato nel primo tempo e lui dimostra grande energia, mettendo qualche cross e recuperando alcuni bei palloni. Nella ripresa però la qualità dei traversoni cala drammaticamente. (dal 36’ s.t. MATTIELLO 6 – Ha pochi minuti, ma entra con lo spirito giusto).

BORRIELLO 5 – Viene rifornito poco e male, ma quando capita combina pochino, malgrado lasci trasparire la voglia di mettersi in mostra contro la sua ex squadra.

PALOSCHI 5,5 – Nel primo tempo ha solo l’unico tiro in porta della SPAL in più rispetto a Borriello, mentre nei venti minuti della ripresa, prima del cambio, sembra quello dei due a dare maggiormente l’impressione di poter combinare qualcosa. (dal 19’ s.t. ANTENUCCI 6 – Con il suo movimento su tutto il fronte d’attacco dà un po’ di vivacità ai biancazzurri davanti, dimostrando grande voglia di tornare protagonista).

SEMPLICI 6 – La SPAL imposta la partita cercando di chiudere gli spazi nella propria metà campo, ma il palleggio del Cagliari mette troppo in difficoltà i suoi ragazzi. Nella ripresa le prova tutte, passando anche al 433, ma la giornata non era di quelle buone.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0