Primo scivolone stagionale per la Primavera che cade a Novara. Cottafava: Ci rialzeremo

Al campo sportivo “Novarello” di Granozzo (NO) la Primavera si arrende alle reti di Cordea ed Agyemang e torna a Ferrara mani vuote. Per mister Cottafava arriva la prima sconfitta in campionato: “I due gol ci hanno tagliato le gambe, ma non perdiamo le nostre certezze: ripartiremo dai nostri errori” ha detto il mister in sede di commento.

Nella quarta giornata del campionato Primavera 2 il Novara si presenta in campo con un camaleontico 3-5-2, capace di trasformarsi in un 4-2-4 votato alle ripartenze rapide ed ai lanci lunghi; 3-5-2 di routine per i ferraresi, che ripropongono quasi completamente la formazione vista contro l’Empoli. Nel primo tempo la SPAL parte bene, proponendo un buon gioco, ma dopo quasi mezz’ora sono i piemontesi a passare in vantaggio: al 28’ Cordea raccoglie un passaggio rasoterra nell’area spallina e piazza la sfera alle spalle di Seri. I biancazzurri, che fino a quel momento avevano giocato alla pari coi loro avversari, perdono la bussola e faticano a reagire. Il primo tempo si chiude col Novara avanti per uno a zero. Nella ripresa la SPAL torna a farsi vedere nella metà campo avversaria, ma ancora una volta è una ripartenza a punirla: al 10’ Agyemang supera un paio di avversari, vince un contrasto al limite della legalità (l’arbitro non interrompe il gioco, facendo cenno di proseguire) e completa l’azione personale segnando la rete del definitivo 2-0. Il raddoppio induce mister Cottafava a giocare con tre punte, alla ricerca di un’occasione buona per accorciare il divario, ma i padroni di casa non si rilassano e gestiscono bene la partita fino al triplice fischio. Due a zero per il Novara e SPAL che incassa la prima sconfitta del campionato.

Nel post partita mister Cottafava analizza così il match: “E’ andata male e si poteva fare molto meglio. Abbiamo affrontato un’ottima squadra, molto fisica, giocando una partita molto combattuta: loro hanno sfruttato i nostri punti deboli e ci hanno punito. Quella di oggi è stata una battuta d’arresto ma non dobbiamo perdere le nostre certezze per continuare a lavorare e crescere ancora”.

NOVARA-SPAL 2-0 (1-0 p.t.)

NOVARA (3-5-2): Marricchi; Zacchi, Carrara, Fonseca, Bove; Bellich, Katuma, Penna (dal 24’ s.t. Campus), Sallucci (dal 47’ s.t. Della Vedova); Agyemang, Cordea (dal 28’ s.t. Vai). A disp.: Ragone, Pastorello, De Vitis, Bruni, Negreti, Manenti, Serafini, Colnaghi, Pighetti. All.: Gattuso.
SPAL (3-5-2): Seri; Scarparo, Cannistrà (dal 10’ s.t. Vitale), Renato Barbosa; Boccafoglia, De Angelis (dal 20’ s.t. Clement), Maranzino, Ljubic (dal 34’ s.t. Cantelli) Artioli; Ubaldi, Gabriel Barbosa. A disp.: Palermo, Aguiari, Spaltro, Martina, Parolin, Soverini, Petrovic, Balboni. All.: Cottafava.
ARBITRO: sig. Curti di Milano; assistenti: Zaninetti e Cataldo.

RETI: al 28’ p.t. Cordea (N), al 10’ s.t. Agyemang (N).
AMMONITI: Penna (N), Artioli (S), Barbosa (S), Vischi (N).
NOTE: Recupero: 0’ p.t., 4’ s.t.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0