Il primo gol di Paloschi non basta, il Crotone risponde con Simy e porta via un punto

La buona notizia per la SPAL è che la serie di sconfitte consecutive è stata chiusa a quattro, la cattiva è che col Crotone è arrivato un solo punto contro un avversario volenteroso, ma non certo irresistibile. Anche se bisogna dire che i calabresi se ne vanno dal “Mazza” senza aver rubato nulla. I biancazzurri hanno tra i loro demeriti un approccio di ripresa molto molle, del quale i rossoblù hanno subito prontamente approfittato per raggiungere il pareggio. Nel finale poi, un doppio intervento a dir poco miracolo di Cordaz, ha impedito che il risultato potesse cambiare. Entrambe le squadre vanno comunque alla sosta muovendo la classifica e restando, per ora, fuori dalle tre che al termine del campionato finirebbero in serie B.

Nessuna novità nella SPAL di Semplici che conferma in blocco gli undici usciti immeritatamente sconfitti dalla partita col Napoli; Nicola, invece, sorprende un po’ tutti con le sue scelte davanti, schierando Simy e Nalini anziché gli annunciati Trotta e Budimir. Il Crotone sembra approcciare meglio la partita e dopo nemmeno due minuti Gomis mette in angolo sul tiro di Nalini. I ferraresi si scuotono però subito, prendendo in mano il pallino delle operazioni, anche se come spesso accade l’ultimo passaggio lascia un po’ a desiderare. Cosa che non accade al 18’ quando, al termine di una bella azione corale nata da un cross di Costa sul quale fa sponda Borriello, il tiro di Antenucci non trova lo specchio della porta. Le occasioni non sono comunque molte nei primi quarantacinque minuti, con la partita che resta tattica e le due squadre che provano a sbloccarla anche con conclusioni dalla distanza, come fanno Barberis al 21’ e Viviani al 26’, quest’ultimo al termine di una bella azione personale di Lazzari sulla sinistra. Al 30’ del primo tempo Borriello deve gettare la spugna, probabilmente per un problema muscolare e al suo posto Semplici sceglie Paloschi. L’ex Atalanta ci mette solo sette minuti per ripagarlo, quando sbuca sul secondo palo e da due passi mette in rete la conclusione di sinistro di Antenucci che forse sarebbe uscita senza il suo intervento. Nel finale del primo tempo ci prova ancora Antenucci, questa volta di destro da lontano, ma anche stavolta la mira non è delle migliori.

L’intervallo non fa bene ai ragazzi di Semplici, che tornano in campo abbastanza deconcentrati, come accade al 49’ quando, su un’inopinata rimessa laterale verso il centro di Lazzari, Vicari perde un brutto pallone al limite dell’area, ma fortunatamente Stoian, a tu per tu con Gomis, è poco determinato e il portiere senegalese riesce a non farsi beffare dal pallonetto dell’esterno rossoblù. Il Crotone prende coraggio da questo episodio e un paio di minuti dopo quasi Felipe con una deviazione beffa Gomis sul tiro di Rohden. I calabresi continuano a spingere e, dopo un tiro la lontano di Mandragora, trovano il meritato pareggio al 59’ con un bel tiro piazzato di Simy che non lascia scampo a Gomis. Subito dopo l’1-1, i ferraresi riprendono a giocare come si era visto nel primo tempo, ma gli spazzi concessi dalla formazione ospite sono veramente pochi e tirare in porta diventa sempre più complicato. All’85’ però doppio boato del “Mazza” quando sul cross da destra di Lazzari, Ajeti anticipa tutti e quasi infila Cordaz che però è reattivo nel respingere, prima di compiere un secondo grandissimo intervento su Paloschi che si avventa sulla respinta. Nonostante la generosità dei padroni di casa però il risultato non cambia. Ora la sosta, tra due settimane la SPAL va al Dall’Ara per il derby.

SPAL-Crotone 1-1 (pt 1-0)

SPAL (352): Gomis; Salamon, Vicari, Felipe; Lazzari, Schiattarella, Viviani, Mora (dal 28’ s.t. Rizzo), Costa (dal 39’ s.t. Mattiello); Borriello (dal 30’ p.t. Paloschi), Antenucci. A disp.: Poluzzi, Marchegiani, Cremonesi, Bellemo, Bonazzoli, Konate, Vaisanen, Schiavon, Vitale. All.: Semplici.

Crotone (442): Cordaz; Samprisi (dal 38’ s.t. Simic), Ajeti, Ceccherini, Martella; Rohden (dal 25’ s.t. Faraoni), Barberis, Mandragora, Stoian; Nalini, Simy. A disp.: Festa, Viscovo, Romero, Kragl, Izco, Budimir, Pavlovic, Trotta, Cabrera, Crociata. All.: Nicola.

ARBITRO: Sig. Mazzoleni di Bergamo (ass.ti: Peretti e Zappatore; q.to uomo: Pairetto; VAR: Pasqua; AVAR: Meli)
RETI: 37’ p.t. Paloschi (S), 14’ s.t. Simy (C).
AMMONITI: Rohden (C), Felipe (S), Schiattarella (S).
NOTE: pomeriggio piovoso, campo in cattive condizioni. Angoli: 12-6. Recuperi: 1′ p.t, 4′ s.t. Spettatori: 11.187.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0