Pierobon risponde a Bertini: la U16 torna da Verona con un punto di personalità

C’è mancato poco che l’Under 16 riuscisse a portare via tre punti dal campo dei pari età dell’Hellas Verona, ma i biancazzurri dopo il vantaggio in avvio di ripresa sono stati raggiunti dagli scaligeri, per quello che è un risultato tutto sommato giusto.

Mister Rossi conferma il 4-2-3-1, modulo adottato nelle ultime quattro partite e con cui la sua squadra sembra trovarsi meglio sul terreno di gioco rispetto al 3-5-2 di inizio stagione. Ancora ai box Pasqualino per un problema al ginocchio. Il primo tempo è molto vivace e vede una SPAL più aggressiva. Pronti, via, e subito dopo due minuti Galardi prova subito a smuovere il risultato. L’esterno ferrarese, a tu per tu con Scalera, prova a piazzare di sinistro ma è bravo l’estremo difensore dei veneti a chiudere lo specchio. È solo il primo di numerosi interventi a cui viene chiamato il portiere nel corso della partita. I biancazzurri sono ermetici in difesa e cercano di pungere l’avversario usando soprattutto le fasce laterali. I padroni di casa invece provano a farsi vedere nei pochi varchi concessi da capitan Vitali e compagni, senza però impensierire mai più del dovuto Galeotti. Il primo tempo va dunque via così, con i ferraresi bravi a interpretare la partita ma sfortunati, soprattutto con Galardi e Cusumano, nel mancare il gol del vantaggio.

Nel secondo tempo il Verona si fa più intraprendente, sfruttando la fiducia del fattore campo, ma al 52’ è la SPAL a passare in vantaggio. Galardi salta il terzino avversario e s’invola per l’ennesima volta sulla fascia. Il suo cross rasoterra al centro dell’area raggiunge Cuomo che calcia a botta sicura. Un’altra volta è bravo Scalera, ma sulla respinta del numero uno del Verona, Bertini si avventa come un falco trovando la rete, la terza stagionale. La SPAL a questo punto prova a gestire il vantaggio, ma la stanchezza per un primo tempo giocato a ritmi molto alti regala a Pierobon la possibilità di pareggiare. Al 65’ l’attaccante dei gialloblu colpisce forte da fuori area senza lasciare scampo a un incolpevole Galeotti. La SPAL prova a reagire. Rossi inserisce Randi per Perinelli, provando a rivitalizzare il centrocampo ma i ferraresi non trovano il gol del sorpasso.

A fine partita mister Rossi si dice un po’ deluso per il risultato, ma soddisfatto per la performance: “Oggi abbiamo fatto una bella prestazione. Abbiamo avuto diverse occasioni per segnare e, soprattutto, abbiamo concesso poco all’avversario. Forse abbiamo peccato un po’ di cinismo. C’è un po’ di rammarico per il risultato perché, per come è andata la partita, potevamo tornare a casa con tre punti. Quello che conta è che la prestazione sia stata positiva. Venivamo da una sconfitta e non è mai facile, ma abbiamo dato continuità alle prestazioni precedenti, che erano state positive, dimostrando che l’ultima partita è stata solo un passo falso. Oggi i ragazzi mi sono piaciuti sotto tutti i punti di vista. Vedo un miglioramento, andiamo avanti su questa strada, cercando di migliorare ancora”.

LINK: I risultati della 10^ giornata nel girone B e la classifica.

Hellas Verona – SPAL 1-1 (p.t. 0-0)

Verona: Scalera, Gresele, Udogie, Turra, Tozzo (dal 69’ Marchesini), Calabrese, Avolio (dal 64’ Cortese L.), Martone (dal 41’ Squarzoni), Caia, Pierobon, Cortese M.. A disp: Dal Castello, Biasi, Avagliano, Guarino, Dusi, Yeboah Ankrah. All. Vitali.

SPAL (4-2-3-1): Galeotti; Ficara, Stabellini, Vitale, Yabre; Perinelli (dal 79′ Randi), Teyou Tamo (dal 62′ Bonora); Galardi (dal 54′ Simeoni), Cuomo, Bertini (dal 62′ Fregnani); Cusumano. A disp: Wangue Moumi, Sansoni, Sandri, Benini, Faye. All. Rossi.

Arbitro: Sig. Panozzo di Castelfranco Veneto (ass.ti Albarello e Tosi)
RETI: 52’ Bertini (S), 65’ Pierobon (H).
Note: giornata soleggiata. Recuperi 1’ p.t., 3’ s.t.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0