Un uomo d’esperienza per una sfida tra scontente: designato Tagliavento per SPAL-Lazio

Come accaduto già in un paio di occasioni in questa stagione dopo partite contrassegnate da recriminazioni pesanti sotto il profilo arbitrale, il designatore Nicola Rizzoli ha affidato una delicata partita casalinga della SPAL ad un arbitro internazionale di grande esperienza. Sarà infatti Paolo Tagliavento a dirigere SPAL-Lazio in programma sabato al “Paolo Mazza”. Si tratta del direttore di gara più anziano dell’organico della CAN (classe 1972, come il collega Damato) e quello di più lunga militanza assieme a Gianluca Rocchi. Nel suo curriculum può vantare 213 direzioni in serie A, oltre a decine di partite in competizioni internazionali come Champions ed Europa League.

In questa stagione Tagliavento ha arbitrato otto partite (nessuna della SPAL), tra cui il derby di Milano (3-2 per l’Inter) e la sempre sentita sfida tra Juventus e Roma dello scorso 23 dicembre (1-0 per i bianconeri). Curiosamente, il fischietto originario di Terni non ha precedenti stagionali nemmeno con la Lazio, altra squadra che di recente ha protestato in maniera decisa contro alcune decisioni controverse. Con lui a Ferrara ci saranno i guardalinee Carbone e Bottegoni, il quarto uomo Pinzani e i VAR Irrati e Aureliano.
Nel frattempo, come spesso accade agli arbitri sotto ai riflettori per errori o decisioni contestate, Luca Pairetto è stato designato come quarto uomo in Roma-Atalanta. Era già capitato a Rosario Abisso dopo la direzione di Roma-SPAL.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0