SPAL-Schiattarella, l’amore continua. Firmato il prolungamento del contratto fino al 2020

Tra una nevicata e l’altra, in vista del derby con il Bologna di sabato pomeriggio la SPAL ha piazzato un colpo niente male in ottica futura, blindando una delle sue colonne portanti fino al 2020. Si tratta di Pasquale Schiattarella, che nella giornata di mercoledì ha prolungato il suo contratto con la società biancazzurra estendendo di un anno il precedente accordo che sarebbe scaduto il 30 giugno del 2019.

Un bel modo per avviarsi nella maniera più serena possibile verso la sfida ai rossoblu di Roberto Donadoni, contro i quali il centrocampista napoletano non potrà scendere in campo per via della discussa ammonizione rimediata nella vittoriosa trasferta di Crotone. La notizia del prolungamento, però, è una consolazione non da poco, considerando soprattutto il buon rendimento di Schiattarella nel suo primo vero anno da titolare in una formazione di Serie A (nel 2013/2014 disputò a Livorno solo mezza stagione nel massimo campionato prima di scendere nuovamente in B a gennaio allo Spezia).

Evidentemente il peso della sua esperienza (23 presenze quest’anno, un gol, due assist), la leadership all’interno dello spogliatoio e l’ottimo rapporto con la città hanno fatto la loro parte nel raggiungimento di questo accordo che ha messo nero su bianco un matrimonio già da tempo in odore di riconferma, allontanando definitivamente le voci di mercato che anche nell’ultima finestra di gennaio hanno visto coinvolto Schiattarella, cercato da ambiziose formazioni di Serie B, ma anche all’estero, con il West Ham, squadra di Premier League, che si era fatta avanti per sondare la disponibilità sua e della società ad un approdo a Londra.

A comunicare l’ufficialità della firma sul nuovo contratto è Italian Managers Group, la società che cura gli interessi del giocatore (tra gli altri assistiti spicca anche il nome di Manuel Lazzari), attraverso la propria pagina ufficiale sul social Instagram.

 

 

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0