Gita in laguna per la U17: Mazzoni e Cuellar firmano il poker sul campo del Venezia

Nessun problema per l’Under17 contro il fanalino di coda Venezia, ancora a secco di vittorie in campionato. I biancazzurri dominano per tutti gli ottanta minuti andando a segno con Cuellar e Mattia Mazzoni, autori entrambi di una doppietta per quello che è il secondo poker settimanale dei ferraresi, dopo il 4-0 sul Cittadella di domenica scorsa. Rispetto all’andata, in cui gli estensi avevano pareggiato una partita in cui si erano mangiati l’impossibile, a fare la differenza oggi sono stati il cinismo e la freddezza sotto porta. Per i ragazzi di Perinelli si tratta della seconda vittoria di fila, ma soprattutto del sesto risultato utile consecutivo.

Metà del tabellino è riassumibile in quello che accade nei primi venti minuti di gioco. Gli ospiti scendono in campo attaccando con forza e convinzione, tanto da passare in vantaggio già al sesto minuto di gioco. Gol che nasce da una palla gestita male dal Venezia: retropassaggio di Zulian e palla che rallenta fino quasi a fermarsi, fatto imputabile sia della debolezza del tocco del centrocampista che all’erba alta che non aiuta il regolare scorrimento del pallone. Cecchinato sbaglia lo stop e sul pallone ci si avventa Mazzoni, bravo a crederci ma ancor più bravo a scaraventare la palla alle spalle di Bonato per il vantaggio estense. SPAL che dimostra di stare bene in campo ma viene ripresa subito dal Venezia. Al 13’ discesa dalla fascia di Zulian e passaggio al limite dell’area verso Pasqualato. L’attaccante veneziano, quattro metri fuori area, calcia con rapidità d’esterno destro verso la porta con la palla che, dopo aver in un primo momento impattato sul palo, schizza verso l’interno per il pareggio dei lagunari. Non c’è neppure il tempo di esultare però che il Venezia subisce un uno-due che le ribalta completamente la partita. Il primo schiaffo è il gol del secondo vantaggio spallino. Cuellar concretizza una gran bella azione dei biancazzurri agganciando un cambio gioco di Minaj da destra e calciando di prima sul palo opposto, incastrando la palla nel sette per l’undicesima perla stagionale. E, neppure centoventi secondi dopo, al sedicesimo minuto, arriva l’espulsione per un fallo di Vecchiato su Sare a centrocampo, con il giocatore veneto che entra scomposto da dietro sul mediano ferrarese. SPAL che dunque si trova sia in vantaggio che con l’uomo in più e, a differenza di altre volte, concretizza la superiorità portando a casa i tre punti. Il Venezia non riesce più a rendersi pericoloso mentre la SPAL sfiora il colpo del KO in almeno un paio di occasioni ma a riposo ci va con un solo gol di vantaggio.

Nel secondo tempo la SPAL riesce finalmente a chiudere la partita, nonostante il Venezia faccia davvero fatica a rendersi pericoloso. Al 15’ Alessio serve a Mazzoni un ottimo pallone filtrante: il numero undici è bravo a smarcarsi dentro l’area e freddare nuovamente Bonato, siglando la terza rete personale nelle ultime due partite e ripagando così Perinelli della scelta di consegnargli una maglia da titolare. Poker che arriva nel finale con Cuellar che segna un gol… alla Cuellar: lo spagnolo si accentra da destra per poi calciare di sinistro, sorprendendo sul primo palo l’estremo difensore.

Perinelli a fine partita commenta così la goleada dei suoi ragazzi: “Finalmente ce l’abbiamo fatta anche a vincere fuori casa (per l’Under 17 si tratta della prima vittoria fuori dalle mura estensi, ndr). Oggi siamo stati bravi, abbiamo fatto la partita, controllandola dall’inizio alla fine. Peccato aver preso gol sull’unico tiro in porta concesso. Noi però abbiamo fatto quattro gol e abbiamo sbagliato ancora una volta tre o quattro occasioni davanti al portiere.  Oggi era da vincere e abbiamo vinto. Abbiamo fatto il nostro, mi sembra giusto così. All’andata non li avevamo fatti, oggi sì”.

LINK: I risultati della 25^ giornata nel girone B e la classifica.

Venezia – SPAL 1-4 (p.t. 1-2)

Venezia (3-5-2): Bonato; Cecchinato (dal 1’ s.t. Ros), Biancon, Kajganic (dal 1’ s.t. Bassetto); Vecchiato, Dei Poli (dal 25’ s.t. Cipolato), Stalla (dal 14’ s.t. Ervaz), Polazzon, Zulian (dall’ 11’ s.t. Doria); Pasqual (dall’ 11’ s.t. Bance), Pasqualato. A disp: Bigaj, Pupa, Ricci. All. Rossi.

SPAL (4-3-3): Fallani; Biolcati, Valesani, Coulange, Marzocchi; Alessio, Sare, Tunjov (dal 32’ s.t. Marzio); Mazzoni M., Minaj (dal 32’ s.t. Ardelean), Cuellar. A disp: Campi, Bonin, Mazzoni E., Seck, Tagliaferri, Artioli. All. Perinelli.

Arbitro: Sig. Kumara di Verona (ass.ti Cammarata e Quaglia)
RETI: 6’ p.t. Mazzoni M. (S), 13’ p.t. Pasqualato (V), 15’ p.t. Cuellar (S), 15’ s.t. Mazzoni M. (S), 41’ s.t. Cuellar (S)
Ammoniti: Ros (V), Zulian (V)
Espulsi: 16’ p.t. Vecchiato (V) per gioco scorretto

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0