Prime indicazioni sul ritiro estivo: raduno a inizio luglio, Tarvisio e Auronzo tappe fisse

Il ritiro estivo 2018 della SPAL ricalcherà i tratti dell’edizione 2017. Le prime indicazioni fornite dal ds Vagnati confermano le indiscrezioni già circolate qualche tempo fa, con le località di Tarvisio (UD) e Auronzo di Cadore (BL) come sedi della preparazione dei biancazzurri per il quarto anno consecutivo.

Per ora ci sono solo delle indicazioni preliminari sulle date. Come detto da Vagnati: “Ci raduneremo a Ferrara il 7 luglio, poi ci sarà la partenza per Tarvisio, dove rimarremo fino al 21 luglio. Lì ci saranno tre amichevoli. Una volta rientrati da Tarvisio trascorreremo qualche giorno a Ferrara (25-27 luglio), poi saliremo ad Auronzo per incontrare la Lazio. L’amichevole potrebbe essere il 28 luglio, ma la data non è ancora confermata al 100%. Il 4 di agosto rientreremo a Ferrara in vista degli impegni ufficiali“.

Le tre amichevoli in programma a Tarvisio presumibilmente vedranno la SPAL opposta ad avversarie di serie D o serie C. Ad Auronzo, oltre al match contro la Lazio potrebbero esserci uno o due match squadre di categoria inferiore (C o D) come avvenne nel 2017 con Mestre e Triestina. Il primo impegno ufficiale è in programma nel weekend dell’11-12 agosto, quando andrà in scena il secondo turno eliminatorio di Tim Cup. La SPAL, visto il cantiere al “Paolo Mazza” giocherà quasi certamente in trasferta. La prima giornata della serie A 2018-2019 è invece fissata per il weekend del 18-19 agosto.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0