Il punto del patron: Buona SPAL per un’ora, sono certo miglioreremo. Per Grassi serve pazienza

E’ toccato ancora una volta a Simone Colombarini fare il punto della situazione sul fronte dirigenziale dopo l’amichevole tra Lazio e SPAL: “Siamo partiti bene, tenendo bene il campo fino alla prima parte del secondo tempo. Poi la Lazio ha fatto vedere qualcosa in più, ci ha messo in difficoltà, anche se è passata in vantaggio per un nostro errore. Al di là di questo abbiamo anche provato a recuperare, spingere e fare qualcosa di meglio, lasciando tuttavia spazio al loro contropiede che poi ci è costato gli altri due gol. Comunque abbiamo visto belle cose fino a che la partita è stata equilibrata. Chiaro che il ritiro è fatto apposta proprio per lavorare sodo e migliorare, in modo da raggiungere la condizione ideale per il campionato che non è poi troppo lontano. Direi che il lavoro di questi giorni ci fa ben sperare. Petagna? Essendo uno degli ultimi arrivati deve ancora imparare gli schemi, però si è mosso molto bene. E’ un giocatore che ha fatto vedere le sue caratteristiche, sono convinto che continuando a lavorare potrà dare una grande mano“.

Il patron si è concesso anche una battuta su Grassi e il mercato in generale: “Alberto è un giocatore che oggi ha delle richieste che sono troppo lontane da quello che ci possiamo permettere. I nostri colpi li abbiamo fatti, poi valuteremo attentamente cosa altro si può fare per migliorare ulteriormente la rosa, ma sempre con un occhio al budget. Avendo delle cessioni da fare al momento Grassi rimane lontano. Però il mercato è ancora lungo e noi non abbiamo fretta. Sappiamo che un paio di giocatori andranno inseriti e lo faremo al momento giusto”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0