Altro ostacolo superato, Semplici: Ci manca brillantezza. Lazzari? A me risulta incedibile

La SPAL inizia la stagione col piede giusto, regalandosi il quarto turno di Coppa Italia. Mister Semplici parte da qui nella sua analisi della partita, cercando poi di spiegare quelli che sono i motivi di una prestazione non brillantissima. Ecco le parole dall’allenatore biancazzurro: “Volevamo passare il turno e ci siamo riusciti, però chiaramente il lavoro da fare è ancora tanto su diversi aspetti. Sia a livello mentale che di condizione fisica bisogna essere più brillanti, infatti alla lunga abbiamo pagato sotto questi punti di vista. Lo sapevamo e ora cercheremo di caricare il meno possibile a livello fisico, ma alla fine quello che contava oggi era il risultato e bisogna fare i complimenti ai ragazzi che con grande determinazione hanno trovato questa vittoria. Non credo che il miglioramento nel secondo tempo sia dovuto alle mie richieste negli spogliatoi, anche perché io avevo detto le stesse cose prima della partita. Purtroppo abbiamo più volte dimostrato di avere una doppia personalità ed è un aspetto da migliorare, perché noi non possiamo mai perdere la nostra mentalità visto che abbiamo ben chiaro quale debba essere il campionato che andremo a disputare e l’obiettivo da raggiungere. Dobbiamo essere pronti a lottare su ogni pallone, al sacrificio, e non conta chi gioca dall’inizio o chi entra, serve sempre la stessa mentalità. Anche nel primo tempo non abbiamo fatto male, pur con qualche pecca nel possesso palla. Bisogna poi tener conto di come alcuni fossero un po’ in ritardo di condizione, ad esempio Vitale aveva avuto poco minutaggio finora. Si tratta di cose che un allenatore deve valutare per poter avere più scelte possibili a inizio campionato“.

Quindi il punto sui singoli: “Vicari è uscito per il solito problema alla spalla, e nonostante potesse potesse continuare, avendolo visto non nelle migliori condizioni ho preferito cambiarlo. La panchina di Viviani è una scelta esclusivamente tecnica, perché in dodici ancora non si può scendere in campo, quindi o gioca Viviani o gioca Schiattarella in quel ruolo. Del mercato ho già parlato diverse volte, la società sa come muoversi e cosa manca. Da qui a venerdì cercheremo di sfoltire la rosa di quei giocatori che non rientrano nei piani e far arrivare qualcuno che ci permetta di migliorare come fisicità, qualità e esperienza. Sui nomi però dovete parlare col direttore, ma ad esempio di Lazzari alla Lazio non penso proprio che succederà, perché sappiamo quanto Lazzari sia importante per noi. A me risulta che la società l’abbia dichiarato incedibile”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0