Petagna e tanto basta: il primo gol del nuovo centravanti manda avanti la SPAL in Coppa Italia

La SPAL torna da La Spezia con una vittoria per 1-0 che vale come biglietto per il quarto turno di Coppa Italia. Ad attendere i biancazzurri una tra Sampdoria e Viterbese. La squadra di Semplici porta a casa il massimo col minimo sforzo, sfruttando al meglio una delle pochissime occasioni da gol create nell’arco dei novanta minuti.  In vista dell’esordio di campionato a Bologna è lecito aspettarsi miglioramenti, recuperi degli assenti e qualche arrivo dal mercato. I ragazzi di mister Semplici nel primo tempo hanno palesato notevoli difficoltà in fase di impostazione, esponendosi in più di un’occasione alla ripartenze dei bianconeri, anche se Gomis non ha dovuto compiere veri e propri interventi, salvo un tiro-cross di Gyasi. Il gol vincente è arrivato dopo nemmeno due minuti della ripresa, con Petagna cinico nell’approfittare dell’unica disattenzione della difesa ligure, grazie all’assistenza di Antenucci. Lo Spezia non ha lesinato gli sforzi per giungere al pari, ma si è scontrato con la difesa della SPAL e la bandierina del segnalinee che ha invalidato il gol di Gyasi per fuorigioco.

Spezia-SPAL 0-1

Spezia (433): Lamanna; De Col, Terzi, Giani, Augello; Bartolomei, Ricci (dal 36’ s.t. Crimi), Mora (dall’11’ s.t. De Francesco); Gyasi, Okereke, Pierini (dal 28’ s.t. Vignali). A disp.: Manfredini, Barone, Crivello, Morachioli, Gudjohnsen, Bastoni, Maggiore, Figoli, Erlic. All.: P. Marino.

SPAL (352): Gomis; Cionek, Vicari (dal 1’ s.t. Vaisanen), Felipe; Lazzari, Everton Luiz, Schiattarella, Vitale (dal 39’ s.t. Costa), Fares; Petagna (dal 26’ s.t. Paloschi), Antenucci. A disp.: Poluzzi, Thiam, Esposito, Moncini, Cremonesi, Dickmann, Viviani, Salvi, Coulange. All.: L. Semplici.

Arbitro: sig. Ghersini di Genova (ass.ti: Passeri e Liberti)
Reti: 2’ s.t. Petagna (SPA).
Ammoniti: Lazzari (SPA), Vicari (SPA), Everton Luiz (SPA), De Francesco (SPE), Crimi (SPE).
Note: pomeriggio caldo e soleggiato; terreno in buone condizioni. Calci d’angolo 1-5. Recupero: 0’ pt, 4’ st. Spettatori 3.049.

Azioni salienti 1° tempo:
11′ La prima palla-gol della partita è dello Spezia, con la conclusione alta da buona posizione di Bartolomei, azione nata da una brutta palla persa di Vitale sulla trequarti.
18’ Continuano i problemi in fase di impostazione della SPAL e ancora Bartolomei, questa volta dal limite dell’area, calcia sopra la traversa.
20’ Cross da destra di De Col, Okereke anticipa Vicari, ma il suo colpo di testa non trova la porta.
24’ SPAL sfortunata sugli sviluppi di un calcio d’angolo, con Felipe che si trova sulla traiettoria del tiro di Vicari e salva Lamanna.
26’ Svarione difensivo di Cionek e altra palla calciata alta dagli attaccanti spezzini, questa volta con Okereke.
33’ Gomis deve mettere una pezza sul tiro-cross di Gyasi che stava per infilarsi all’incrocio dei pali.

Azioni salienti 2° tempo:
2’ SPAL IN VANTAGGIO! Antenucci sorprende la difesa ligure con un inserimento e mette in mezzo dove Petagna, solissimo, infila Lamanna con un tocco di piatto destro.
19’ Ennesima ripartenza dei padroni di casa che si conclude sempre allo stesso modo, cioè con un tiro altissimo, questa volta da parte di Gyasi.
25’ Cross di Fares da sinistra con Everton Luiz che non incorna bene di testa.
33’ SPAL salvata dal guardalinee che vede un fuorigioco sull’azione dello Spezia che aveva portato al gol di Gyasi su cross di Vignali.
48′ Brivido finale: Gomis anticipa un avversario di testa al limite dell’area, Crimi ricicla al centro con la porta vuota, Gyasi manca l’impatto col pallone.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0